Altri articoli

Tagli boschivi: “Salviamo l’Orso” lancia l’allarme per i plantigradi

Alcuni nostri soci di Palena (CH) ci hanno segnalato un taglio boschivo in corso nel territorio di Palena in località Cesa Longa. L’area è caratterizzata da arbusti fruttiferi e da porzioni di bosco ed è ricca di risorse alimentari per l’orso che si sta preparando al letargo invernale e che la frequenta assiduamente nel periodo di Ottobre-Novembre. Negli ultimi anni numerose sono state le segnalazioni di esemplari di orso marsicano incluso alcune femmine accompagnate dai loro cuccioli. Se ad un’area di questo tipo la cui importanza è accresciuta dal fatto che è posta lungo la direttrice attraverso cui svariati esemplari di orso si spostano tra il PNALM ed IL PNM, un Ente come il PNM non riesce a garantire un’adeguata protezione impedendo il taglio o almeno programmandolo per tempo in un periodo diverso, come possiamo poi pretendere che la popolazione di orso si espanda come proprio il PNM insieme ad altri Enti comunicava pubblicamente un paio di mesi fa?
Siamo alle solite…si dice una cosa e poi se ne fa un’altra. E’ una priorità la conservazione dell’orso marsicano o no? Il Ministero dell’Ambiente dice di si, la regione Abruzzo firma un altro protocollo a Marzo scorso e poi il PNM il principale responsabile delle politiche di conservazione sul suo territorio ignora platealmente ogni buona pratica.
Ancora una volta dobbiamo registrare un comportamento incongruente e superficiale rispetto alle reali necessità dell’orso che chiede solo un po’ di tranquillità nel periodo in cui si prepara all’inverno. Che senso hanno dunque le battaglie delle associazioni per posticipare fuori dalle aree protette almeno fino a Novembre l’apertura della caccia al cinghiale quando ad Ottobre si permette all’interno di un Parco Nazionale il traffico dei mezzi meccanici ed il rumore delle motoseghe che accompagnano i lavori di esbosco. Ciò che ci amareggia di più è constatare la leggerezza con cui uno degli Enti più importanti chiamati a prendersi cura della specie, il Parco Nazionale della Majella, ha autorizzato tutto ciò in Comune di Palena e per usi commerciali…nemmeno per usi civici ! Quanto vale dunque l’orso marsicano…meno di una particella di legna da ardere? Ci appelliamo quindi urgentemente al Comune di Palena, al PNM ed al CFS affinché blocchino immediatamente il taglio già in corso, siamo ancora in tempo, limitiamo almeno il danno già arrecato in quell’area.

Salviamo l’Orso
Associazione per la conservazione dell’orso bruno marsicano ONLUS

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top