Cronaca e Giudiziaria

Sviluppo: Di Pangrazio lancia il progetto “Marsica”

Una programmazione articolata e intersettoriale, per rilanciare il comparto economico in tutta la Marsica, fino al Carseolano. E’ il progetto lanciato ieri mattina dal presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, dopo l’approvazione della risoluzione che impegna la Giunta regionale a porre in essere misure a sostegno di quei territori – come la Marsica – rimasti esclusi dalla zonizzazione degli aiuti di Stato a finalita’ regionale. “Entro la fine del mese – sottolinea Di Pangrazio – si insediera’ un tavolo tecnico, sui cui contenuti sono gia’ al lavoro alcuni esperti, che predisporra’ un programma fondato su alcuni punti fondamentali: agricoltura e Piano di sviluppo rurale, industria, turismo ecosostenibile, Centro smistamento merci della Marsica (con annesso Ufficio Dogane e Borsa Merci), bacini idrici, e sinergie tra Marsica-Carseolano con l’area di Roma Capitale. I vari step saranno portati avanti in collaborazione con la Giunta regionale, con tempi certi e risorse altrettanto certe, che verranno individuate negli strumenti messi a disposizione dalle normative nazionali ed europee. E gia’ a ottobre ci sara’ un primo momento pubblico di confronto su questo tema”. Secondo il presidente del Consiglio questa strategia portera’ notevoli benefici per l’area, che permetteranno di superare i disagi legati all’esclusione – per il momento – dalle misure previste per le aree inserite della “misura 107/3/C” del Testo Unico Europeo. “Ovviamente – precisa Di Pangrazio – la zonizzazione sara’ rivista nei modi e nei tempi previsti nella ‘revisione di medio termine’ degli ‘Orientamenti in materia di aiuti di Stato a finalita’ regionale 2014-2020′, cosi’ da assicurare anche alla Marsica le misure del 107/3/C. Questo nuovo corso, pero’, ci consentira’ subito di introdurre e utilizzare strumenti innovativi, con procedure piu’ snelle e in grado di rispondere in maniera piu’ efficace alle istanze che arrivano dagli operatori economici di quel territorio”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top