Sport

Sul sentiero di Frassati con l’Azione cattolica Diocesana

Avezzano – Domani, domenica 2 luglio, l’Azione Cattolica Diocesana insieme al Club Alpino Italiano (Sezione Vallelonga – Coppo dell’Orso) percorrerà di nuovo il sentiero di montagna inaugurato lo scorso anno (10 agosto 2016) e intitolato al beato Pier Giorgio Frassati. Il sentiero, sito nel Comune di Collelongo, si snoda dalla Chiesa di Madonna a Monte al fontanile e ai ruderi di Sant’Elia.

Il Sentiero Frassati della Marsica è il secondo sentiero intitolato a Frassati in Abruzzo, dopo il sentiero Frassati d’Abruzzo Farindola — Brittoli — Pescosansonesco (Pescara) inaugurato il 4 luglio del 2004. L’iniziativa è nata da un’idea dell’Azione Cattolica di Avezzano e del Club Alpino Italiano – Sezione Coppo dell’Orso, sostenuta dall’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, e resa possibile dal Comune di Collelongo, all’interno del quale cadono i luoghi significativi che sono visitabili lungo il sentiero.

Il sentiero costeggia la parte alta della Chiesa di Madonna a Monte e della struttura annessa, oggi usata per campi estivi, attraverso un paesaggio straordinario tipico della Vallelonga, raggiunge i prati di Sant’Elia nei pressi del Fontanile di Sant’Elia e dei ruderi della Chiesa di Sant’Elia.

Il motto “Per incontrare Dio nel Creato” accompagna il cammino dei ragazzi, dei giovani e degli adulti che percorrono questo sentiero all’interno di una zona incontaminata della Marsica, alle porte del Parco Nazionale d’Abruzzo.

La devozione al beato Pier Giorgio Frassati è diffusa in tutto il mondo e si allarga sempre di più anche grazie alle Giornate Mondiali della Gioventù, nelle quali viene proposto come modello di santità a cui ispirarsi. La gioia di vivere, la bellezza interiore e la forza della sua simpatia, rendono Pier Giorgio Frassati naturalmente attraente, un santo moderno, dei nostri giorni.

Domani, il sentiero verrà nuovamente percorso da tutti gli amanti della montagna, in una giornata collocata al termine della settimana escursionistica abruzzese del CAI.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top