Giudiziaria

Studente muore dopo sei mesi di coma, amico a giudizio

rinvio-a-giudizio-L’amico si era sporto dal finestrino dell’auto mentre lui guidava; aveva battuto la testa contro un palo perdendo i sensi ed entrando in uno stato di coma conclusosi, dopo sei mesi, con la morte. Il ventiseienne di Celano è stato rinviato a giudizio dal giudice per le udienze preliminari del tribunale di Avezzano, con l’accusa di omicidio colposo. Il fatto è accaduto il 20 marzo del 2011 quando il giovane, accompagnato da un amico, studente universitario di ingegneria, alla guida della propria auto transitava per le strade del paese. Ad un tratto il compagno di studi, mentre la macchina era in movimento, si era affacciato dal finestrino sporgendosi troppo. Il giovane è stato rinviato a giudizio e comparirà davanti al giudice il 13 settembre 2015.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top