Cronaca e Giudiziaria

Strada “Cintarella”: Berardinetti annuncia fondi

Si è svolto ieri l’incontro convocato nella sede della Prefettura de L’Aquila per discutere la messa in sicurezza della strada “Cintarella” del Fucino. Il Presidente della Commissione Agricoltura, Lorenzo Berardinetti, al termine dell’incontro, ha dichiarato: “La riunione è stata molto proficua. Tutti i presenti hanno evidenziato la priorità di fare presto e bene. Dal dibattito è venuta fuori la necessità di stabilire le competenze di quel tratto di strada e sciogliere altri dubbi di natura normativa. Ho proposto, e me ne farò carico già dai prossimi giorni, di convocare un tavolo tecnico dove parteciperanno, la Provincia dell’Aquila, i Comuni di Avezzano, Ortucchio, Trasacco e San Benedetto dei Marsi, per affrontare le questioni legate a questa problematica, che da troppi anni, per incertezze sulle competenze, non si è riuscita mai a risolvere”. Il Presidente Berardinetti ha poi aggiunto: “I fondi ci sono, partiamo da una disponibilità di circa 2 milioni di euro e sono certo che grazie all’interessamento del Presidente D’Alfonso riusciremo a trovarne anche altri per la messa in sicurezza, con l’ istallazione di guard-rail e per il rifacimento del manto stradale”. A tale riguardo il Presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale ha annunciato la convocazione del “tavolo istituzionale già dalla prossima settimana, che servirà a capire sotto l’aspetto tecnico come affrontare e risolvere le controversie di natura normativa; prima tra tutte quella della classificazione del tratto come strada provinciale ed immediatamente dopo quella di individuare la stazione appaltante per collocare le risorse ed avviare immediatamente i lavori”. In conclusione per Berardinetti, “le amministrazioni pubbliche hanno già dimostrato altre volte che quando si adoperano in un’unica direzione sanno affrontare e risolvere celermente i problemi e nel sopralluogo che effettueremo domani con il Presidente D’Alfonso, approfondiremo ulteriormente la situazione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top