Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Storia di un capistrellano e della sua condanna particolare…


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Sentite questa che è bella. Un giudice di pace ha pensato bene di fare giustizia in maniera alternativa ed ha così creato un precedente, tutto sommato, edificante. La storia: un 61enne di Capistrello, Alberto Bianchi, di fronte al diniego di alcuni addetti dell’ospedale che gli negavano l’accesso per una visita, li apostrofò con parolacce varie ed assortite. Da lì la denuncia di Giovanni Cambise (il responsabile), Marco Lullo, Mario D’Incoronato e Stefano Cicchinelli.

La querelle finisce davanti al giudice di pace di Avezzano, Alberto Paolini, e qui, durante l’udienza, il mea culpa di Bianchi accompagnato dalla richiesta di poter riparare al danno causato. La soluzione viene suggerita dagli stessi denuncianti: «Signor Bianchi, acquisti tre carrozzine da donare ai disabili della Asl e noi rinunciamo alla causa». Il 61enne accetta e corre ad acquistare le tre carrozzine.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top