Ambiente

Stanziati fondi regionali per l’azienda Aciam: giudizio positivo dell’assessore Mazzocca

L’azienda Aciam S.p.a. si conferma in una posizione di leadership nella gestione dei rifiuti solidi urbani. A dirlo è l’assessore all’Ambiente Mario Mazzocca che ieri mattina insieme al Presidente del Consiglio regionale Giuseppe di Pangrazio e all’Amministratore delegato dell’azienda Alberto Torrelli ha visitato l’impianto di compostaggio di Aielli e la sede di Aciam al nucleo industriale. L’azienda è nata negli anni 90 quando la Marsica viveva un difficile periodo per quanto riguarda la salvaguardia del territorio; venticinque comuni marsicani allora si impegnarono per la creazione di un ente che tutelasse l’ambiente e gestisse la raccolta dei rifiuti sul territorio. Oggi Aciam è costituita dalle Amministrazioni Comunali, dalle Comunità Montane, da Di Carlo Gestioni S.r.l. e Segen S.p.a.. La società gestisce servizi di raccolta, trasporto ed avvio a recupero/smaltimento di rifiuti urbani ed assimilabili nella Marsica ed in altre zone della Provincia dell’Aquila: Vallelonga, Marsica orientale, Valle del Giovenco, Piana del Cavaliere, Marsica Settentrionale, Altopiano delle Rocche e Alta e Bassa Valle dell’Aterno. Un bacino di utenza abbastanza ampio su cui Aciam agisce con campagne di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali, in particolar modo nelle scuole di ogni ordine e grado. Nell’ambito dei finanziamenti che ammontano a circa 8 milioni di euro di fondi Fas, destinati dalla Regione Abruzzo per potenziare e ottimizzare il sistema impiantistico regionale di trattamento e di compostaggio, la società Aciam S.p.a. riceverà un milione 500 mila euro. I fondi saranno necessari per ampliare l’impianto di compostaggio di Aielli, che fino ad ora è autorizzato al trattamento di 3.500 tonnellate/anno di rifiuto organico e verde da raccolta differenziata, recanti dal 2008 il Marchio di qualità “Compost Abruzzo” che ne permette l’utilizzo nelle attività di concimazione dei terreni. I fondi inoltre, spiega l’Assessore Mazzocca, promotore dell’iniziativa, permetteranno alla Regione Abruzzo il raggiungimento di alcuni obiettivi previsti dalla legge nonché di assicurare la riduzione della produzione di rifiuti e l’aumento della raccolta differenziata. Infine il Presidente del Consiglio Regionale Di Pangrazio ha auspicato una metodologia che sposi procedure avanzate che mirino soprattutto alla salvaguardia dell’ambiente.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top