Politica

Il sottosegretario De Vincenti ad Avezzano: “Riforma fondamentale, i giovani cambieranno il Paese”


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Avezzano – “I cittadini votano con la testa, alla luce della ragione, non con la pancia, come vorrebbe qualche agitatore di folle. Ed è con la testa che invito a votare il 4 dicembre. Abbiamo una grande opportunità, quella di dare una svolta a questo Paese. Lo sta facendo un Governo di giovani preparatissimi che sta procedendo sulla strada delle riforme: innovatori e spinti dal coraggio dell’impegno civico, come i giovani che hanno scritto la nostra Costituzione”. Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Claudio De Vincenti, presente ieri nella sala “A. Picchi” dell’ARSSA per il convegno a tema: “Riforme istituzionali e Sviluppo Economico dei territori”, insieme a Stefania Covello, deputata Pd e responsabile Mezzogiorno e fondi UE, Giuseppe Di Pangrazio, presidente del Consiglio Regione Abruzzo; Fabrizio Politi, docente di Diritto costituzionale dell’Università dell’Aquila; Marco Fracassi, presidente di Confindustria L’Aquila, alla presenza dei rappresentanti delle associazioni cittadine e provinciali e di diversi sindaci del territorio, con il sindaco Giovanni Di Pangrazio che, portando il saluto della Città, ha rimarcato la necessità di rafforzare e ridare piena centralità alle autonomie locali. Riforme e sviluppo, Referendum, investimenti, i temi principali sui quali si è sviluppato un confronto vivo e molto partecipato dalla nutrita platea. Il Sottosegretario ha sottolineato come oggi il PD possa affermare con orgoglio di essere la sintesi, perfettibile certamente ma equilibrata e in divenire, delle quattro anime politiche del nostro Paese: socialista, comunista, liberale e cattolico democratica. La Marsica, come l’Abruzzo, nelle parole del sottosegretario De Vincenti, uomo chiave per la gestione di vertenze cruciali in Italia, dalla Irisbus irpina all’Ilva, “Ha le carte in regola per farcela e al meglio. La Lfoundry è una realtà che ha interessato un colosso cinese come la Smic, è un fatto ed è un segnale straordinario, Telespazio è ormai centro strategico riconosciuto. Vi sono delle realtà in sofferenza nei cui confronti si sta ben operando al fine di tutelare i lavoratori, mentre nel Masterplan sono stati previsti fondi per realizzare opere fondamentali come il sistema irriguo per il Fucino”. Ancora, nell’intervento del Sottosegretario, focus su scuola e investimenti per le periferie, “Entrambi di importanza vitale: nessun governo in sessant’anni ha investito tanto sulla scuola come questo, facendo di pari passo intereventi per la riqualificazione delle periferie urbane e dei centri degradati”. Grande soddisfazione per l’incontro è stata espressa dal presidente del consiglio Giuseppe Di Pangrazio che ha sottolineato come “La riforma oggetto del Referendum è fondamentale ed è parte delle riforme istituzionali cui il Governo, assumendo la responsabilità della guida del Paese in un momento storico tanto difficile e cruciale, si è impegnato ad adempiere. Stiamo spiegando la riforma avvalendoci di docenti, costituzionalisti di grande spessore e competenza perché siano chiari gli elementi che la contraddistinguono, in modo che le persone votino SI con la consapevolezza di ciò che rappresenta e del grande valore di questo atto innovativo”.

 

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top