Cronaca e Giudiziaria

Sorpresi a rubare minacciano il proprietario con un coltello

Colti di sorpresa mentre rubano in un’abitazione del centro di Avezzano, si sono chiusi in una stanza e per guadagnarsi la fuga hanno minacciato il proprietario di casa con un coltello da cucina. Due uomini di origine nordafricana, J.R., 30 anni senza permesso di soggiorno, e A.C. di 21 anni, sono stati arrestati con l’accusa di tentata rapina aggravata dagli agenti della volante e della squadra mobile del commissariato di Avezzano.

I due sono entrati in casa, disabitata per il periodo estivo, da una finestra per svaligiare l’abitazione, ma il proprietario, un medico del posto, entrato per alcune commissioni, si è accorto della presenza dei due ed ha avvisato il 113. Dopo aver dato l’allarme, i nordafricani sono usciti dalla stanza, dove si erano rinchiusi per guadagnare tempo, ed hanno minacciato l’uomo con un coltello mentre si allontanavano. I due ladri sono stati inseguiti prima dal medico e poi da una poliziotta che è riuscita a bloccare uno dei due, che è stato poi condotto in carcere. L’altro è riuscito a scappare ma infine, convinto dalla sorella, si è costituito, ed ora è ai domiciliari; i due nordafricani sono rappresentati dagli avvocati Antonio Pascale e Luca Motta.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top