Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cronaca e Giudiziaria

Sindaco di Collarmele fa chiarezza sul progetto Campus Valle del Giovenco


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Anche il sindaco di Collarmele Antonio Mostacci, in seguito alle polemiche scaturite in merito alla vicenda del Campus Valle del Giovenco, interviene per fare chiarezza sul progetto che accorperà le scuole primarie del territorio. “La vicenda, nota ai più per via delle polemiche innescate, nasce nel momento in cui alcuni sindaci hanno deciso di investire tempo e risorse per dare una possibilità al territorio della Valle del Giovenco, di un investimento infrastrutturale di eccellenza  – ha dichiarato Mostacci -. I sindaci di Aielli, Bisegna, Cerchio, Collarmele e Ortona dei Marsi, dopo aver ‘letto’ questa possibilità, si sono trovati di fronte alla scelta di predisporre un progetto che riguardasse solo i comuni associati, ovvero ampliare l’ambito territoriale di questa iniziativa a tutto il territorio che fa riferimento alla ormai ex Comunità Montana Valle del Giovenco.

La scelta nasceva dalla convinzione che un progetto strutturato in maniera ampia avrebbe conseguito una valenza maggiore nell’ambito regionale e presso il Miur. Per questo – continua il primo cittadino – si è proceduto a contattare gli altri sindaci per esporre il progetto e decidere insieme la localizzazione. Senza soffermarmi sulle polemiche nate dopo la mancata partecipazione di alcuni sindaci alla prima riunione e senza voler alimentare le strumentalizzazioni postume di una parte politica, i sindaci dei sei comuni, i cinque associati più Pescina, hanno ritenuto di localizzare l’ipotesi di intervento a Collarmele, lungo la SS 83, all’altezza della Zona Artigianale; la scelta è ricaduta su tale sito in quanto baricentrico per i comuni aderenti e già dotato di alcuni sottoservizi. Purtroppo – sottolinea il sindaco – è passata l’idea che il complesso nascesse in luogo decentrato e inaccessibile, mentre la localizzazione era più prossima ad altri paesi che a Collarmele stesso.

Si sono fatti riferimenti alle condizioni meteorologiche, dimenticando che Collarmele è sempre stato all’avanguardia nel gestire l’emergenza neve, a differenza di altri comuni. Sono pronto ad accettare smentite da chiunque neghi che il sottoscritto, anche andando contro gli interessi del proprio comune capofila dell’intervento, ha sempre rappresentato la possibilità di ricercare altre localizzazioni, spinto dall’idea che il territorio ha bisogno di colmare un gap infrastrutturale rispetto ad altre realtà. Qualora vi fossero le condizioni politiche e amministrative, sarei disposto ad appoggiare anche una nuova localizzazione, purché il territorio non perda questo treno. Il futuro dei nostri figli deve andare aldilà di sterili polemiche politiche. Per tali ragioni – conclude Mostacci – sono disponibile a parlare anche di nuove possibilità, ma senza dictat da parte di nessuno, ritenendo che l’amministratore debba guardare aldilà del campanilismo ed avere una visione ampia, capace di portare beneficio alla collettività”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top