Altri articoli

Sicurezza antincendio: opuscolo Vigili del Fuoco per consigli a datori lavoro

I vigili del fuoco divulgano un opuscolo informativo contenente obblighi e consigli per i datori di Lavoro in materia di sicurezza antincendio. Tale opuscolo, tenuto conto che le imprese individuali i cui titolari sono cittadini non comunitari rappresentano l’8,4% del totale delle imprese individuali a livello nazionale, e’ stato quindi tradotto in sette lingue (albanese, arabo, cinese, francese, inglese, spagnolo e ucraino) per agevolarne la comprensione e quindi la maggiore diffusione. Dell’opuscolo ne sono gia’ state distribuite 468 copie tra i datori di lavoro extracomunitari presenti sul territorio della provincia di L’Aquila dal personale del locale Comando provinciale dei vigili del fuoco, in collaborazione con il locale Consiglio Territoriale per l’Immigrazione (C.T.I.) istituito presso la Prefettura di L’Aquila. Il progetto, che va sotto il nome di “Sicurezza Antincendio & Datore di Lavoro – Obblighi e Consigli”, nasce con l’obiettivo di divulgare i contenuti del D.lgs. 81/08 in materia di sicurezza antincendio evidenziando, in particolare, gli adempimenti previsti a carico dei datori di lavoro. A tale fine, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco in sinergia con il Fondo Europeo per l’Integrazione di Cittadini dei paesi Terzi del Dipartimento per le liberta’ Civili e l’Immigrazione, ha provveduto alla predisposizione di questo opuscolo in materia di sicurezza antincendio. L’opuscolo – fanno sapere i Vigili del Fuoco – e’ reso disponibile per tutti, nelle otto lingue, sul sito www.vigilfuoco.it, ed e’ altresi’ corredato di un applicativo multimediale, di cui il Corpo ne consiglia vivamente l’utilizzo in quanto rappresenta un valido strumento di autovalutazione che consente, attraverso il gioco, di verificare quanto appreso dalla lettura dell’opuscolo; infatti, l’applicazione e’ nata con l’obiettivo di facilitare la divulgazione delle misure necessarie per la sicurezza del lavoro disposte dalla legislazione italiana ed e’ concepita per consentire ai datori di lavoro l’autovalutazione sulla conoscenza degli adempimenti obbligatori, attraverso test di apprendimento, Il “giocatore” individua, per ogni esercizio (sono previste 14 tappe di gioco), la soluzione corretta, che puo’ consistere nell’individuazione di frasi o parole (mancanti, corrette, non coerenti ecc.), oppure di percorsi logici riferiti ai contenuti dell’opuscolo.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top