Giudiziaria

Si rifugia in convento ma la longa manus della giustizia…

La terza sezione della Corte d’appello di Palermo ha confermato la sentenza con cui, l’8 aprile 2014, il tribunale di Marsala condannò a 9 anni di carcere un ex frate, Biagio Alberto Almanza, 39 anni, di Pantelleria, per pedofilia. L’ex frate era finito ai domiciliari a fine novembre 2012. Il provvedimento, chiesto al gip Francesco Parrinello dal pm di Marsala Giulia D’Alessandro, gli fu allora notificato nel convento di Trasacco, dove il protagonista della vicenda aveva cercato di isolarsi dopo una precedente condanna per pedofilìa, ormai definitiva, subìta a Milano. In questo secondo processo, ad Almanza è stata contestata la violenza sessuale su un ragazzo di 12 anni, figlio di una coppia di Pantelleria con la quale aveva stretto un rapporto d’amicizia.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top