Altri articoli

Si accende una speranza per i lavoratori della Micron

Notizie positive dalla Micron: non lascia l’Italia e riduce i tagli del personale. L’annuncio viene fuori dall’incontro che si è tenuto al Ministero dello Sviluppo Economico con FIM, FIOM, UILM. Durante il colloquio con le parti sociali il colosso americano ha ribadito la propria volontà di restare in Italia, soprattutto a fronte di un investimento per attività di laboratorio di circa 20 milioni di dollari in 2 anni. Inoltre è stato annunciato che l’incentivo per l’esodo volontario è aumentato a 18 mensilità e non è escluso che venga avviato un percorso di cassa integrazione straordinario di un anno a zero ore senza rotazione.

Il Sindacato, alla luce dei fatti, chiede maggiori investimenti, ulteriori riduzioni degli esuberi e l’applicazione della rotazione nella cassa integrazione. A sostegno di queste richieste, le parti sociali hanno proclamato 8 ore di sciopero che verranno gestite nei prossimi giorni su gran parte del territorio.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top