Cronaca e Giudiziaria

Sedi Rai Abruzzo: Di Pangrazio “No a tagli indiscriminati”

E’ stata votata all’unanimità la risoluzione presentata dal consigliere regionale del Pd Giuseppe Di Pangrazio in merito alla paventata razionalizzazione del servizio pubblico radiotelevisivo regionale.

Il documento, firmato da tutti i consiglieri presenti in aula, impegna il Presidente Gianni Chiodi a promuovere iniziative utili nei confronti del Governo affinché venga evitata l’accorpamento della sede Rai Abruzzo con quella di altre Regioni. La risoluzione impegna inoltre il Governatore abruzzese ad individuare, di concerto con gli altri Governatori, una soluzione condivisa nel corso della prossima riunione della Conferenza dei Presidenti delle Regioni.

“Si continua a confondere la razionalizzazione, necessaria e doverosa per un ente pubblico, con la lesione di diritti fondamentali come quello dei cittadini ad essere informati”. E’ quanto afferma il consigliere Giuseppe Di Pangrazio.

“L’azienda pubblica non può fare cassa in maniera indiscriminata, limitando strutture e servizi di centrale importanza soprattutto per le realtà locali. Queste ultime, il più delle volte colpite da un penalizzante divario digitale, vedrebbero comprimersi ulteriormente gli spazi di informazione e quindi di partecipazione alla vita culturale, sociale e istituzionale del territorio abruzzese”.

1 Comment

1 Comment

  1. Dante Renzetti

    Dante Renzetti

    30 aprile 2014 at 10:12

    quindi si a quelli discriminati…quante contraddizioni in queste dichiarazioni…si parla del ruolo della tv pubblica e del ruolo delle tv private…ma proposte tecniche niente…senza considerare che un territorio come l’abruzzo è solo parzialmente coperto dai ripetitori radio/televisivi…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top