Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Se ne va a spasso fra Avezzano e Carsoli con l’Ipad rubato: presa


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di P.S. ha denunciato C.B., una quarantenne di etnia rom residente a Giulianova (TE), per furto aggravato, commesso lo scorso mese di dicembre, ai danni di un frequentatore di una nota palestra di Sulmona, a cui erano stati sottratti, rompendo il finestrino dell’auto parcheggiata all’esterno della struttura, oltre a documenti ed effetti personali, anche due smartphone e un Ipad lasciati in una borsa.

Grazie alla App “Trova il mio Ipad”, che l’uomo aveva precedentemente attivato sul suo dispositivo e, utilizzando un altro Ipad per visualizzarne su mappa la posizione in tempo reale, è stato possibile individuare i movimenti del ladro, già dopo pochissimo tempo dal furto. Dopo una serie di spostamenti in autostrada, tra Avezzano e Carsoli, veniva effettuata una breve sosta nell’autogrill di Brecciarola. Successivamente il possessore dell’Ipad rubato riprendeva il viaggio lungo la A25 e la A14, per poi fermarsi in una strada di Giulianova, dove il segnale veniva perso, probabilmente perchè l’Ipad era stato spento. Grazie alla collaborazione della Polizia Stradale di Giulianova, che inviava immediatamente personale sul posto, si individuava l’unica macchina che aveva ancora il cofano caldo.

Dal numero di targa, con una serie di ricerche in diverse banche dati, in quanto la macchina non era intestata ad una persona fisica, si riusciva a risalire all’utilizzatrice dell’auto, C.B., che risiede proprio nella via dove era parcheggiata l’auto, e ha diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio, in particolare, per furti su auto in sosta mediante effrazione. Ad ulteriore riscontro, venivano acquisite le immagini della videosorveglianza dell’area di servizio di Brecciarola e, nei minuti in cui l’Ipad rubato risultava fermo in quella zona, le telecamere hanno immortalato la donna.

Sono ancora in corso le indagini per rintracciare la refurtiva. Non si esclude che C.B. possa essere l’autrice di altri furti avvenuti con modalità analoghe all’esterno della stessa palestra, sui quali sono ancora in corso attività di indagine.

1 Comment

1 Comment

  1. Prince Penny

    Prince Penny

    14 gennaio 2014 at 13:47

    Che strano,un rumeno che ruba e fa lo spavaldo…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top