Italia

Scambio embrioni: genitori biologici, sono figli nostri

«I veri genitori siamo noi, gli unici. I bambini devono avere il nostro cognome fin da subito, appena nati. Andremo all’anagrafe per segnarli come nostri. Ce li dovranno restituire». Intervistati dal Corriere della Sera, i genitori biologici dei gemelli che stanno crescendo nel grembo di un’altra donna dopo uno scambio di embrioni all’ospedale Pertini di Roma il 6 dicembre scorso annunciano battaglia legale. «Ricorreremo a un tribunale per tutelare i diritti dei nostri figli. Non avremmo voluto. Siamo delusi e stanchi della mancanza di responsabilità dimostrata a tutti i livelli fino ad oggi», dicono. Riferendosi all’altra coppia, «la felicità che spettava a noi è toccata ad altri. Quei due signori si sono comportati in modo irresponsabile. Spariti, non hanno mai risposto ai nostri appelli. Magari avremmo potuto trovare una soluzione. Comprendiamo il loro stato d’animo. Sappiamo però che essere madre e padre significa preoccuparsi di tutelare prima di tutto i bambini. Sfuggire agli appelli e portarci ad uno scontro inevitabile vuole dire non fare il bene di nessuno». Nel ricorso d’urgenza, riporta il Corriere della Sera, si chiede ai giudici di ordinare che la coppia che ha ricevuto gli embrioni sbagliati fornisca «tutte le informazioni sullo stato di salute dei nascituri nonchè dove e quando avverrà il parto affinchè i ricorrenti possano formare l’atto di nascita dal quale risultino come genitori». Inoltre al momento della nascita i «neonati dovranno essere consegnati ai genitori genetici». «Abbiamo chiesto ai giudici – spiegano i genitori biologici – di diffidare chiunque dal formare l’atto di nascita».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top