Abruzzo

Terremoto: Save The Children sostiene i bambini di Amatrice

In occasione della riapertura delle scuole ad Amatrice, un team educativo di Save the Children sta supportando le insegnanti della scuola d’infanzia della frazione di San Cipriano con l’obiettivo di facilitare l’inserimento nella nuova scuola dei bambini che in queste settimane hanno frequentato lo Spazio a Misura di Bambino allestito nel campo di Amatrice subito dopo il sisma. Nell’ambito del polo scolastico di San Cipriano, Save the Children è impegnata nella realizzazione della nuova mensa scolastico, di un Centro per le attività extrascolastiche e di una area attrezzata per lo sport e il movimento. Il Centro Socio-Educativo, che l’Organizzazione realizzerà in collaborazione con la Regione Lazio e il Comune di Amatrice, sarà costituito da uno spazio di circa 400 metri quadri e servirà per integrare l’offerta scolastica mettendo a disposizione di bambini e adolescenti laboratori dedicati alla musica e alle attività artistiche, un’area dedicata alla lettura, alla navigazione protetta su internet e alla multimedialità, spazi per le attività di accompagnamento allo studio e di sostegno alla genitorialità. All’interno del Centro sarà attrezzata la nuova mensa scolastica, mentre all’esterno sorgerà un’area dedicata allo sport e alle attività motorie.

Gli interventi che Save the Children, l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare la vita dei bambini e a tutelarne i diritti, sta realizzando nelle aree colpite dal terremoto, raggiungeranno complessivamente circa 1.600 beneficiari, diretti e indiretti. “I bambini che hanno vissuto direttamente l’esperienza del terremoto hanno bisogno di un sostegno non solo nell’immediato ma nel lungo periodo per essere accompagnati nel costruire il loro futuro. Per questo motivo, sosterremo non solo la costruzione del centro ma anche lo svolgimento delle attività educative, in collaborazione con le scuole e con l’associazionismo locale. Continueremo a essere presenti nelle zone colpite dal sisma, accanto ai minori e alle loro famiglie, finché ce ne sarà bisogno”, ha affermato Raffaela Milano, Direttore dei Programmi Italia-Europa di Save the Children .

In provincia di Ascoli Piceno, l’Organizzazione sta avviando un’azione di sostegno agli insegnanti all’interno di tre istituti scolastici alla vigilia del ritorno sui banchi di scuola dei bambini e dei ragazzi delle aree colpite dal terremoto. “Le attività nelle tre scuole di Ascoli Piceno, Rocca Fluvione e Venarotta, dichiarate agibili in seguito alle verifiche delle autorità, hanno come obiettivo quello di fornire agli insegnanti e al personale scolastico gli strumenti necessari ad affrontare l’inizio dell’anno scolastico e ad aiutare gli alunni, alcuni dei quali hanno subito gravi lutti tra familiari e amici o hanno perduto la propria casa e i propri beni,, a ritrovare un senso di normalità nella loro vita quotidiana”, spiega Raffaela Milano. Nei giorni scorsi, in seguito alla chiusura del campo di Grisciano e al trasferimento della popolazione a San Benedetto del Tronto, l’équipe educativa di Save the Children ha accompagnato i bambini che frequentavano lo Spazio a Misura di Bambino allestendo un nuovo Spazio all’interno dell’Hotel Relax di San Benedetto del Tronto, dove sono ospitate alcune delle famiglie colpite dal sisma, garantendo continuità nell’intervento avviato a Grisciano.

La redazione di Marsicanews continua a sostenere Save The Children.
Per informazioni è possibile rivolgersi all’indirizzo e-mail: redazione@marsicanews.com.
Per donazioni: http://ioper.savethechildren.it/terremoto-centro-italia/6-1916#.V8CwoMvncG4.facebook

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top