Attualità

Santa Croce, Pagliaroli di FLAI CGIL: “Sindacati preoccupati per i 75 dipendenti”

Le ultime sull’intricata vicenda legata alle sorti dello stabilimento dell’acqua Santa Croce non sono confortanti, al contrario, stando all’esito dell’ultimo incontro tra le parti, potrebbe delinearsi l’ipotesi della chiusura della fabbrica in attesa del bando di concessione.
Ha fatto il punto Marcello Pagliaroli, segretario provinciale della FLAI CGIL, presente ieri al rendez-vous tenuto alla Provincia col patron Camillo Colella, supportato dalla presenza di Confindustria L’Aquila, al quale erano presenti anche i rappresentanti di UILA UIL, Leonardo Lippa, e FAI CISL, Franco Pescara.
“Si è discusso sulla mobilità di 35 lavoratori – ha spiegato Pagliaroli – l’azienda però ha ventilato l’ipotesi della chiusura dello stabilimento. Il tavolo è stato allora rinviato al prossimo 19 settembre 2016, sempre nei locali della Provincia, quando saranno presenti anche i rappresentanti della Regione. Ci sarà da capire quali sono le tempistiche in vista della nuova apertura del bando e, di conseguenza, il destino dei 75 dipendenti tutt’ora in forza, di cui poco più della metà in cassa integrazione a zero ore”.
“Come sindacati – ha concluso il segretario di FLAI CGIL – siamo molto preoccupati per il loro futuro, e auspichiamo che, in occasione della riunione del 19, si arrivi ad una soluzione che possa accontentare tutti”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top