Politica

San Benedetto dei Marsi, Cerasa: “Dove sono i documenti sulla sicurezza delle scuole?”


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

“Sono stato in silenzio fino ad ora aspettando che mi fosse consegnata tutta la documentazione richiesta già dal 12 agosto scorso per le scuole medie di via San Cipriano e richiesta il primo settembre per le scuole elementari di via Fucino, giorno in cui sono venuto a conoscenza della consegna dell’analisi di vulnerabilità sismica relativa a quel fabbricato”. E’ quanto dichiarato in una nota stampa dal consigliere di opposizione del comune di San Benedetto dei Marsi Fabrizio Domenico Cerasa. “E’ intollerabile che chi si erge a paladino non mi consegni, quale consigliere d’opposizione, tutta la documentazione in suo possesso per approfondire lo studio di un problema così importante considerando l’imminente apertura delle scuole il prossimo lunedì 12 settembre – sottolinea Cerasa – documenti che oggi scopriamo essere determinanti al punto di chiedere aiuto alle Autorità perché non si è stati in grado di affrontare il problema per tempo e perché non è stata data la possibilità di affrontarlo nemmeno all’opposizione! Chiedere aiuto alle autorità non è di per sé sbagliato, ma chiederlo oggi, a quattro giorni dall’apertura delle scuole, è la dimostrazione di non sapere che cosa fare. E’ la dimostrazione di aver coscienza del proprio fallimento amministrativo! E’ intollerabile – prosegue – la presunzione di chi dovrebbe affrontare il problema e ritenere che, chiedendo aiuto alle istituzioni, siano ancora loro in grado di risolvere lo stesso medesimo problema: solo una cosa andrebbe fatta: dimettiti, non rimanere inchiodato ad una poltrona dopo questa palese dimostrazione di non aver saputo risolvere questo gravissimo problema. Naturalmente – conclude il consigliere – il problema va affrontato nell’interesse della comunità e dei nostri ragazzi, nascondere i documenti a chi giova?”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top