Attualità

Salute delle donne: convegno a L’Aquila per capirne l’importanza

Per prevenire la malattia, ma anche per combatterla, è necessario migliorare la qualità della vita e dell’alimentazione quotidiana. L’Associazione di volontariato Onlus, Salute Donna, mercoledì 8 giugno, presenta a L’Aquila il progetto “Officina della Salute” dove interverrà anche il Dott. Franco Berrino, direttore del dipartimento di Medicina Preventiva e Predittiva dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano. L’evento si terrà, a partire dalle ore 16, presso l’Università degli Studi de L’Aquila, nell’aula Turing A0/6 del dipartimento MeSVA in via Vetoio, località Coppito, vicino l’ospedale San Salvatore.

Scopo del convegno è promuovere corsi di educazione alla salute, educando ad uno stile di vita corretto per combattere il cancro, incoraggiando la gente a controllare il proprio corpo con più regolarità e aver fiducia nella prevenzione. Mira a stimolare le Autorità Sanitarie ad effettuare controlli efficaci per garantire il corretto funzionamento delle strutture sanitarie pubbliche e private a favore dei cittadini. Sostiene e promuove iniziative sociali volte a migliorare la qualità della vita dei malati oncologici.

L’Associazione Salute Donna, nasce nel 1994 all’Istituto Nazionale Tumori di Milano, per una esperienza diretta di malattia della sua fondatrice, Annamaria Mancuso, colpita da un tumore al seno all’età di 32 anni. Cresce rapidamente sul territorio nazionale, grazie all’impegno di specialisti e volontari, ricevendo numerosi riconoscimenti. Tra le tante attività dell’Associazione, le principali sono:

  • promozione della salute attraverso convegni, corsi e manifestazioni pubbliche
  • attività di formazione nelle scuole di ogni ordine e grado sugli stili di vita
  • formazione dei volontari per rafforzare il principio della solidarietà e sussidiarietà
  • assistenza legale
  • assistenza psicologica
  • assistenza sociale (CAF e Patronato per le patologie oncologiche)
  • formazione socio/sanitaria
  • educazione motoria
  • servizio di prevenzione dei tumori della cute e del seno attraverso i nostri ambulatori sul territorio nazionale
  • ascolto telefonico attraverso un numero verde
  • accompagnamento dei malati nell’Iter della malattia
  • azioni di monitoraggio rispetto alla qualità delle prestazioni offerte dalle strutture sanitarie
  • partecipazione, ai tavoli di lavoro con le società scientifiche in rappresentanza dei pazienti
  • partecipazione al fine di portare sui tavoli decisionali la voce dei malati di cancro e i loro bisogni
  • organizzazione, per conto dell’istituto tumori, dei corsi di cucina all’interno di cascina rosa
  • partecipazione a gruppi di studi /lavoro universitari in materia sanitaria
  • partecipazione a gruppi di lavoro europei in materia sanitaria
  • collaborazione con le aziende sanitarie per la promozione degli screening mammografici nonché per l’accoglienza, presso le loro strutture, degli utenti chiamati per lo screening
Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top