Cronaca e Giudiziaria

Rogo nel deposito Eurobrico, si attendono le prime perizie

Continuano le indagini per chiarire le cause dell’incendio che ha distrutto il deposito di Eurobrico, a Celano.

La Procura ha aperto un fascicolo: sarà nominato un perito che insieme a vigili del fuoco e carabinieri farà un sopralluogo per capire se il rogo è accidentale o doloso. Anche se la pista più accreditata rimane quella del corto circuito, va chiarito perché la mattina di sabato, giorno in cui è scoppiato l’incendio, è scattato l’allarme, tanto da richiedere l’intervento dei vigilantes. E soprattutto quando le fiamme, che alle 21 hanno fatto esplodere il capannone, sono divampate. Non è escluso che il fuoco sia divampato al mattino, quando è scattato l’allarme. Il magazzino, ormai distrutto, veniva utilizzato come deposito da Italo Gentile, titolare di Eurobrico, catena di negozi che vende materiali per bricolage, giardinaggio, casalinghi, vernici e attrezzi. Nella Marsica la sede è ad Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top