Abruzzo

Rimborsopoli, i pm scagionano 15 politici… anche marsicani

La procura torna sui suoi passi e decide di chiedere l’archiviazione per 15 politici su 25 finiti nella maxi-inchiesta sui rimborsi facili, quella che il 23 gennaio scorso portò a una pioggia di avvisi di garanzia facendo sprofondare la Regione in un’altra inchiesta con i carabinieri in giro per tutto l’Abruzzo a notificare gli avvisi. C’è chi aveva esibito gli scontrini dei pasti finiti sotto accusa e chi aveva portato perfino la foto dell’albergo a tre stelle: le difese e le memorie degli indagate hanno fatto breccia nei pm Giampiero Di Florio e Giuseppe Bellelli che hanno deciso di chiedere l’archiviazione per 15, il rinvio a giudizio per tre mentre altri sette erano stati già stralciati per competenza territoriale. La richiesta di archiviazione riguarda ex assessori e consiglieri: Lanfranco Venturoni, Carlo Costantini, Federica Carpineta, Giorgio De Matteis, Cesare D’Alessandro, Riccardo Chiavaroli, Franco Caramanico, Nicola Argirò, Emilio Nasuti, Alessandra Petri, Antonio Prospero, Lorenzo Sospiri (nella foto), Giuseppe Tagliente, Nicoletta Verì e Luciano Terra.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top