Italia

Riforme, sì della Camera. Divisi Pd e Fi

Con 357 sì, 125 no e 7 astenuti, la Camera approva il disegno di legge sulle riforme costituzionali. Il voto lascia sul campo laceranti divisioni in Forza Italia, che non regge l’urto e arriva a un passo dallo “strappo”. Qualche distinguo affiora anche nella minoranza Pd che avverte il premier sulla legge elettorale: senza modifiche, non voteremo l’Italicum. A favore del testo, che ora dovrà tornare al Senato per la terza lettura, hanno votato i partiti della maggioranza. Forza Italia, Lega , Fratelli d’Italia e Sel hanno votato contro mentre i deputati 5 Stelle sono usciti dall’Aula.Almeno 18 voti sono mancati al Pd, 3 si sono astenuti e 18 non hanno partecipato al voto. Il governo incassa il risultato e Renzi tira un sospiro di sollievo. «Voto riforme ok alla Camera. Un Paese più semplice e più giusto. Brava Maria Elena Boschi, bravo Emanuele Fiano, bravi tutti i deputati di maggioranza #lavoltabuona» commenta il premier su Twitter. Più che soddisfatta anche la Boschi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top