Italia

Riforme: Gasparri, entro l’8 non si approvano, Renzi provoca

«Il trucco è vecchio. Duri in prima lettura e poi mediazione quando la riforma della Costituzione arriva alla Camera. Questo è il metodo Renzi, che rappresenta un’autentica provocazione». Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI). «È ovvio che servono mediazioni e intese, per un vero cambiamento e non certo per restare fermi. Ma scegliere il muro contro muro al Senato per poi fare modifiche al testo alla Camera è una provocazione nei confronti dei senatori», afferma. «Così non si va lontano. Diciamo la verità: la riforma entro l’otto agosto non sarà approvata a Palazzo Madama. Lo sanno tutti. Va detto. Il problema non sono la quantità del tempo o le vacanze. Si possono annullare del tutto. Il problema è la qualità delle decisioni. Serve un ulteriore confronto», aggiunge Gasparri. «Forza Italia deve confermare la propria volontà di cambiamento – conclude – ma promuovere una mediazione che superi lo stallo. E anche incalzare un governo ridicolo che sta portando il paese nel baratro economico con una contestuale invasione di clandestini. Renzi è un incapace. Prima o poi va proclamato».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top