Connect with us

Senza categoria

Ridimensionamento corse ferroviarie per Roma, l’Abruzzo interno ancora penalizzato

Pubblicato

on

Il WWF: “Una scelta anti-ecologica e sbagliata, la Regione si ostina a puntare solo sul trasporto su gomma. Peggiorando pesantemente gli orari si pongono le premesse per un inevitabile calo di passeggeri e per una futura definitiva chiusura della linea”

Marsica – “Il potenziamento della linea ferroviaria tra l’Abruzzo e Roma è uno dei classici argomenti della politica regionale: tutti l’hanno promesso, compreso l’attuale presidente Luciano D’Alfonso, salvo poi dimenticarsene al momento di assumere scelte concrete. Anzi… Quest’anno però si è toccato davvero il fondo col nuovo orario che cancella alcune corse, preziose soprattutto per le aree interne e per i pendolari”. Non fa sconti il WWF abruzzese intervenendo sulla questione della revisione di orari, numero e distribuzione di corse sulla linea ferroviaria per Roma, che ha assunto – al netto dei proclami delle “magnifiche sorti e progressive” spesso predette per la tratta – aspetti grotteschi. “A partire dal prossimo 11 dicembre, infatti, scatterà la nuova organizzazione del trasporto ferroviario, che prevede drammatici tagli e che costringerà i pendolari a lunghe attese in banchina e alla conseguente dilatazione dei tempi”, spiegano i Responsabili del WWF Abruzzo, “Da Avezzano verso Roma, ad esempio, non ci saranno treni tra le 7.12 e le 9.19: i pendolari saranno costretti ad anticipare la partenza per poi tornare a casa almeno un’ora più tardi oppure dovranno far ricorso al mezzo privato. L’ennesimo peggioramento per la loro qualità della vita e per l’ambiente: il treno è oggi il mezzo di trasporto più economico, piacevole ed ecologico e non a caso il più bistrattato.

Le uniche alternative valide per uscire dall’atavico isolamento dell’entroterra abruzzese restano la via Tiburtina Valeria per i percorsi brevi e l’autostrada, ma quest’ultima rappresenta una scelta economicamente insostenibile per l’uso quotidiano da parte di utenti a reddito medio/basso. Il costo del pedaggio per andare da Avezzano a Roma è analogo, tanto per fare un esempio, a quello che si sostiene per spostarsi da Avezzano a Siracusa, percorrendo l’ex superstrada del Liri e poi ininterrottamente l’autostrada da Cassino alla meta.

La linea ferroviaria tra l’Abruzzo e la capitale da tempo non è concorrenziale sulle lunghe tratte rispetto al trasporto su gomma (favorito da decenni di scelte politiche penalizzanti per i binari). Ora la si rende inefficiente anche per i percorsi brevi. Se non avverrà un cambio di rotta, il destino è segnato: appena i viaggiatori su questi pochi treni si conteranno sulle dita delle mani, i tempi saranno maturi per chiudere definitivamente la nostra disprezzata linea ferroviaria. Scelte diverse in tema di mobilità sostenibile avrebbero potuto mantenere vitali le aree interne abruzzesi con benefici per la qualità della vita di tutti; appare invece chiaro che non abbiamo più un futuro davanti: troppi sacrifici attendono chi si ostina a vivere qui”.

Senza categoria

Fase critica per la LFoundry, annunciati 18 mesi di riduzione lavoro

Pubblicato

on

Avezzano – Gestire un periodo di transizione di almeno 18 mesi in cui si rende necessaria una riduzione dell’orario di lavoro, mantenendo inalterati i livelli occupazionali. È la necessità della azienda di micro componenti elettronici LFoundry, situata ad Avezzano, emersa nell’ambito di un incontro tra la direzione aziendale, i rappresentanti istituzionali e le parti sociali che si è svolto oggi, presso la Regione Abruzzo. “Nel 2017 – si legge in una nota – l’azienda ha registrato una perdita di bilancio che è in ulteriore aggravamento nel 2018 a causa di una erosione dei prezzi di vendita dei dispositivi (la cui definizione è guidata da logiche globali di mercato) associata ad un calo della domanda e per questo  motivo si è arrivati all’insostenibilità attuale della struttura dei costi aziendali. A questo – si evidenzia nello scritto – si aggiunge l’esigenza di rendersi definitivamente autonomi nei sistemi gestionali rispetto alla precedente controllante, Micron; a fronte di ciò – si specifica – LFoundry ha investito nello sviluppo di un nuovo software di gestione della produzione (MES) che comporterà una parziale e graduale sospensione delle attività produttive che, con livelli diversi, si protrarrà da inizio dicembre fino a marzo 2019”.

“Sulla base dei risultati degli scorsi due anni con SMIC e dei notevoli cambiamenti di carattere strategico nel frattempo intervenuti al suo interno – ha dichiarato Fabrizio Famà, Vice Presidente Risorse Umane e Corporate Affairs – stiamo attivamente elaborando un piano complementare che consenta comunque di rilanciare nel medio-lungo termine la competitività dell’azienda e tornare, quindi, a offrire crescita e sviluppo sul territorio”.  Il prossimo incontro, rende noto la Uilm L’Aquila Teramo  è previsto per il 19-10-2018, nel corso del quale verranno esplorati i possibili percorsi di gestione della delicata fase che si prospetta.

Continua a leggere

Senza categoria

Santa Croce: annullato il sequestro preventivo, riaperte le linee di imbottigliamento a Canistro

Pubblicato

on

Canistro – Ennesimo colpo di scena nella vicenda dello stabilimento Sorgente Santa Croce di Canistro. “Il Tribunale del Riesame dell’Aquila ha ordinato la riapertura delle linee di imbottigliamento nello stabilimento di Canistro di proprietà della società Santa Croce, con l’annullamento del decreto di sequestro preventivo emesso nei giorni scorsi dal Gip di Avezzano su richiesta della Procura del centro marsicano che indaga su una presunta miscelazione di acqua minerale delle due sorgenti, “Fiuggino” e “Sant’Antonio Sponga”. Permane invece il sequestro preventivo, operato dalla Guardia di Finanza, di alcuni lotti di bottiglie di vetro di acqua minerale del marchio Santa Croce con etichetta “Fiuggino”, della quale la società è concessionaria, a differenza di quanto accade con la Sant’Antonio Sponga, la cui revoca da parte della Regione Abruzzo è stata impugnata dal sodalizio del patron Camillo Colella che ha in atto un duro contenzioso nei confronti dell’ente regionale: in tal senso, il legale della Santa Croce Roberto Fasciani, del foro di Avezzano, sta vagliando il ricorso in Cassazione. – è quanto si legge in una nota di Acqua Santa Croce.

“Abbiamo fatto chiarezza su questa parte e lo faremo anche sulla parte del sequestro delle bottiglie” – spiega l’avvocato Fasciani -. E’ un tassello importante a favore dell’azienda anche perché, come da subito c’era sembrato, la misura cautelare risultava eccessiva ed immotivata rispetto alle emergenze investigative ed alle finalità preventive. In riferimento alle bottiglie, stiamo valutando se ricorrere in Cassazione essendo peraltro fortemente discutibili i risultati delle analisi sui lotti in questione disposte dal Pm ed effettuate dal consulente, sulle quali dovremo svolgere accertamenti tecnici più approfonditi che l’azienda non ha potuto svolgere nei ristretti tempi dell’udienza di riesame”.

L’ inchiesta è nata dalla denuncia di un ex lavoratore della Santa Croce ma alimentata da numerose note e comunicazioni del sindaco di Canistro, Angelo Di Paolo, che ha portato ad una perquisizione il 17 maggio scorso e al sequestro del 17 settembre – continua la nota.

“Nelle carte dell’inchiesta ci sono documenti che dimostrano come il Comune di Canistro e anche la Regione, si stiano accanendo contro di me – attacca Colellainfatti, in molti atti, l’Ente, attraverso il sindaco Di Paolo, sollecita la Procura ad assumere provvedimenti per l’ipotesi di reato dell’imbottigliamento miscelato, fatto assolutamente non vero. Lungi dal mantenere la terzietà che si impone alle amministrazioni pubbliche, il Comune – continua l’imprenditore – ha spinto fortemente sull’acceleratore per fare in modo che la produzione nello stabilimento si fermasse: e questo, nonostante i progetti per la nuova concessione siano falliti, alla luce dell’abbandono di Norda e con la preziosa acqua che finisce nel fiume Liri da circa tre anni. Ma l’opinione pubblica ed i cittadini di Canistro hanno capito l’inganno. Ad esempio, oggi ha preso posizione il sindacato Fit-Cisl che ha parlato di gravi passi falsi di Regione e Comune marsicano in relazione – conclude Colella – ai due bandi regionali per la concessione, non andati in porto. Tutti i responsabili saranno chiamati a risarcire i danni con citazioni personali davanti ai giudici”. 

Continua a leggere

Senza categoria

Attività cinotecnica e venatoria sostenibile: siglato a Pescasseroli un patto d’intesa

Pubblicato

on

Pescasseroli – Patto d’intesa per l’attività cinotecnica e venatoria sostenibile nella regione Abruzzo. Sede dell’accordo tra le aree protette regionali, l’Ispra, l’Enci, l’Università “la Sapienza” di Roma e la Regione Abruzzo, è stata la sede del parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, a Pescasseroli. A seguito della convenzione tra la Regione e l’Ispra per il piano faunistico venatorio regionale, si è deciso di coinvolgere il dipartimento di biologia e biotecnologie “Charles Darwin” dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” per una valutazione dell’impatto che le diverse modalità di caccia possono avere sul comportamento dell’orso marsicano.

La Regione, rappresentata dall’assessore regionale ai Parchi e alle Riserve, Lorenzo Berardinetti, si è impegnata a promuovere un protocollo con tutti i soggetti interessati; l’Università, dal canto suo, ha illustrato come effettuare una ricerca volta a verificare l’eventuale impatto che le diverse forme di caccia hanno sull’orso; gli Atc forniranno i dati sull’attività venatoria e quelli sulla gestione faunistica; le riserve regionali “Monte Genzana Alto Gizio”,  “Zompo lo Schioppo” e gli Atc  “Sulmona” e “Avezzano” saranno coinvolti per l’istituzione di una scuola di formazione permanente. L’Enci si impegnerà a collaborare a titolo gratuito con i propri tecnici nel progetto di ricerca dell’Università e per la creazione di unità cinofile altamente specializzate e idonee a intervenire in aree di particolare pregio naturalistico e faunistico del territorio regionale.

Di fondamentale importanza sarà la formazione di unità operative (binomi cane /conduttore)  per il monitoraggio faunistico e per la ricerca di specie di interesse conservazionistico. Saranno, inoltre, individuate, al di fuori delle aree protette, zone per lo svolgimento di attività cinotecniche di particolare valore tecnico e qualitativo. Verranno, infine, istituiti dei brevetti ad hoc e migliorata la qualità delle verifiche dei cani. “Con questo progetto“, ha commentato l’assessore Berardinetti, “la Regione continua la sua azione per promuovere forme di caccia compatibili con la presenza di specie di particolare interesse naturalistico. La ricerca è un punto fondamentale su cui da sempre la regione si è basata per prendere decisioni in merito alla gestione faunistica“.

Continua a leggere

Senza categoria

Strada Provinciale 19 “Ultrafucense”: in arrivo 50 mila euro per i lavori

Pubblicato

on

Ortucchio –  E’ stato approvato il progetto esecutivo ed è iniziata la procedura negoziata per la sistemazione della Strada Provinciale n. 19 “Ultrafucense”. Previsti lavori di rifacimento della pavimentazione stradale in tratti alterni dal km. 5+700 al km. 10+800, oltre la sistemazione di un tombino al km. 6+200. In totale sono stati stanziati fondi per circa €50.000 euro, derivanti da economie di fondi regionali. Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, e da consigliere con delega alla viabilità, Gianluca Alfonsi.

Angelo Caruso commenta “quanta importanza rivesta la rete viaria della piana del Fucino per le popolazioni e l’economia di questi territori, azione che segue alla richiesta di una soluzione definitiva di un nuovo assetto stradale per la “Cintarella”, carrabile che serve vari comuni della Marsica oltre il polo strategico di Telespazio. L’intera programmazione conferma l’impegno e il lavoro di tutti i consiglieri della Marsica che condividono con amministratori e cittadini i bisogni del territorio”.

“Grazie all’impegno del nostro governo, anche questa strada- commenta il consigliere delegato alla viabilità, Gianluca Alfonsi, “oggetto di più consistenti interventi inseriti nella futura programmazione dell’ente, avrà finalmente una prima urgente sistemazione nei tratti più critici, essendo una delle principali direttrici della piana del Fucino tra Trasacco (L’Aquila) e il collegamento autostradale A25. Su questa carrabile sono inoltre in atto procedure di gara che prevedono lavori per oltre  350.000 euro, provenienti dal masterplan Abruzzo, che riguardano il tratto fino al Borgo Incile. Sarà, infine,  presentato a breve il progetto esecutivo per la messa in sicurezza della Strada Provinciale n.  20 da S. Benedetto dei Marsi a Borgo Ottomila. Tutti i lavori previsti, o di prossima realizzazione,  garantiranno condizioni viarie sicure nel collegamento Fucense tra la Marsica orientale e Avezzano”.

Continua a leggere

Senza categoria

Feci canine a piazza Torlonia dopo l’ordinanza. Presutti: “regalo di un proprietario di Alano. Tolleranza terminata”

Pubblicato

on

Avezzano“Questo è il regalo di un proprietario di Alano a piazza Torlonia”. E’ il commento dell’assessore all’ambiente, Crescenzo Presutti, che accompagna la foto di feci canine abbandonate nella nuova area verde di piazza Torlonia appena inaugurata. Sicuramente il comportamento del padrone di questo cane è da condannare. “Lo hanno visto più persone, ha danneggiato la siepe e dinanzi al rimprovero di altri ha risposto che lui sa che al guinzaglio si può fare entrare nel prato, scavalcando le siepi ed è possibile fargli fare i bisogni” ha aggiunto l’assessore “Ed è andato via, dopo aver tentato invano di raccogliere le deiezioni, strappando l’erba. Naturalmente la siepe resterà rotta. Insomma non si riesce a tutelare un giardino, per motivi stupidi– e conclude – Così pure i bambini che giocano a pallone oppure usano le attrezzature del parco giochi in maniera impropria. La tolleranza è già terminata. Noi dobbiamo difendere il giardino e prenderemo immediatamente provvedimenti”.

E’ notizia di questa mattina che il sindaco, Gabriele De Angelis, ha firmato un’ordinanza in cui, oltre a ricordare a tutti i comportamenti da osservare per l’ingresso in piazza, ha consentito l’accesso anche ai cani accompagnati secondo determinate regole. [Leggi qui] 
Quella dell’ingresso dei cani a piazza Torlonia è stato il grande tormentone dell’estate avezzanese. Dapprima l’amministrazione comunale aveva deciso di vietarne l’ingresso per una questione di decoro, salute del verde e incolumità soprattutto per i piccoli frequentatori dell’area giochi. Tuttavia ne è scaturita una polemica che si è protratta fino alla vigilia dell’inaugurazione quando l’assessore alla sicurezza, Leonardo Casciere, aveva deciso di inviatare alla cerimonia anche i cani accompagnati purché al guinzaglio [Leggi qui]. Anche l’Associazione Zampa Amica Avezzano Onlus si era scagliata contro il divieto ed aveva avviato una raccolta firme in opposizione alla decisione dell’amministrazione comunale. La polemica è andata avanti per mesi fino a quando, questa mattina, è arrivata l’ordinaza del sindaco che, di fatto, ha concesso ai cani accompagnati di poter entrare nell’area di piazza Torlonia nel rispetto di determinate regole. Dal giorno dell’inaugurazione, sabato 13 ottobre, tutto era filato liscio fino a qualche minuto fa quando l’assessore ha scoperto che il proprietario di un cane di grossa taglia, un Alano, ha volutamente abbandonato le feci canine del proprio amico a quattro zampe proprio a piazza Torlonia. Il tutto, per di più, a poche ore dalla firma dell’ordinanza. Insomma fatta la regola trovato l’inganno, è proprio il caso di dire. Chissà se il gesto sconsiderato potrebbe far cambiare di nuovo idea all’amministrazione comunale? fdm

Continua a leggere

Senza categoria

Concerto di Natale: due serate con Patti Smith, la “sacerdotessa” del rock. Biglietti in vendita da domani

Pubblicato

on

Avezzano – Sarà la “sacerdotessa” del rock, Patti Smith, ad esibirsi nella Cattedrale di San Bartolomeo ad Avezzano per il tradizionale Concerto di Natale della città.  L’instancabile artista annuncia il suo ritorno nel nostro Paese per cinque esibizioni dall’11 al 16 dicembre. L’esibizione in programma ad Avezzano si terrà martedì 11 e mercoledì 12 dicembre a partire dalle 20. I biglietti, dal costo di 35 euro, saranno in vendita da domani a partire dalle 16: online su Do It Yourself all’indirizzo www.diyticket.it/events/Musica/1613/patti-smith, pagando il biglietto online e ricevendolo via mail, e stampandolo direttamente a casa propria, oppure prenotandolo online (o al numero 06.83393024) per poi pagarlo in contanti, entro 24 ore, in uno degli oltre 42.000 Punti SisalPay presenti in tutta Italia (bar, tabaccherie ed edicole). Punto informativo in Largo Pomilio ad Avezzano.

Nel dicembre 2018 Patti omaggia l’Italia con una serie di eventi speciali, nei quali sarà accompagnata sul palco dal fidato Tony Shanahan al piano e chitarra. Cattedrali, chiese e teatri (anche in occasioni delle celebrazioni rossiniane) saranno i contesti esclusivi per una serie di concerti-reading dell’artista newyorchese, in un percorso mistico ed artistico che solo in un Paese ricco e meraviglioso come l’Italia è possibile compiere.
Vera icona del rock vivente, la “sacerdotessa” del rock, nella sua carriera di oltre quaranta anni ha attraversato il punk diventandone l’icona, analizzato il mondo in tutte le sue forme d’arte, attraverso la musica, la fotografia, la poesia, i romanzi, la pittura e la scultura, lasciando un segno indelebile in ogni sua espressione. Amata, discussa, influente ed idealista, Patti Smith è un vero e proprio mito del rock per tutte le generazioni e, senza dubbio alcuno, tra gli artisti più influenti di sempre, cantautrice e poetessa. La rivista Rolling Stone nelle classifiche stilate da 55 noti critici musicali internazionali, la inserisce al 47° posto tra i 100 più grandi artisti dell’era rock ‘n roll ed al 44° posto tra i 500 migliori album (per l’album “Horses”).

Instancabile e sovversiva nel 2017 ha ricevuto la laurea ad honorem in Lettere classiche e moderne presso l’Università degli Studi di Parma, ha tenuto la sua personale mostra fotografica “Higher Learning” (sempre a Parma), un tour dal titolo “Grateful” con il quale l’artista ha espresso il suo affetto nei confronti dell’Italia e, infine a dicembre una serie di speciali eventi che hanno visto la sacerdotessa del rock esibirsi in concerti accompagnata sul palco dalla figlia Jesse, oltre al prestigioso Concerto di Natale in Sala Nervi in Vaticano. Patti Smith, per conto di Bob Dylan, suo grande amico, ha ritirato a Stoccolma nell’aprile 2017 il Premio Nobel per la Letteratura assegnato a Dylan nell’edizione 2016. Cantante, cantautrice e poetessa, Patricia Lee Smith, in arte Patti Smith, è senza dubbio tra gli artisti più influenti di sempre e di enorme talento. Patti viene spesso citata da illustri colleghi come grande fonte di ispirazione, da Michael Stipe (R.E.M.) a Morrissey e Johnny Marr (The Smiths), da Madonna agli U2 a molti altri. Brani come “People Have The Power”, “Gloria” (cover del brano dei Them di Van Morrison), “Dancing Barefoot” e “Because The Night” (scritta insieme a Bruce Springsteen) sono vere e proprie pietre miliari della musica e dell’immaginario collettivo.

 

Continua a leggere

Senza categoria

I cani potranno entrare a piazza Torlonia, il sindaco firma l’ordinanza. Ecco le regole

Pubblicato

on

Avezzano – Via libera all’ingresso dei cani a piazza Torlonia, il primo cittadino di Avezzano fa dietrofront e firma l’ordinanza in cui si disciplinano i comportamenti da tenere per la tutela di Piazza Torlonia anche per gli amici a quattro zampe.

“A partire dalla data di riapertura di Piazza Torlonia e fino all’approvazione dello specifico regolamento e comunque fino al 31 marzo 2019, in tutto il giardino, ai sensi del vigente Regolamento di Polizia Amministrativa e di Sicurezza urbana, è vietato calpestare tappeti erbosi, prati, aiuole e altre parti sensibili del giardino, quindi uscire dai camminamenti e passare attraverso le siepi, sia alle persone sia agli animali. I proprietari ed i detentori a qualsiasi titolo di cani e altri animali domestici debbono rispettare i seguenti divieti e prescrizioni comportamentali

tutti i cani devono essere tenuti sempre al guinzaglio ad una lunghezza non superiore a centimetri centocinquanta, durante la conduzione dell’animale nelle aree urbane e nei luoghi aperti al pubblico, fatte salve le aree per cani individuate dal comune se non diversamente stabilito; 

i cani devono essere tenuti con guinzaglio ed i proprietari avranno l’obbligo di portare con se’ una museruola, rigida o morbida, da applicare al cane in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali o su richiesta delle autorità competenti. 

All’accertamento della violazione delle statuizioni contenute nella presente ordinanza conseguirà la sanzione amministrativa prevista dalle corrispondenti disposizioni regolamentari violate ed in vigore, mentre per le fattispecie non previste dai vigenti regolamenti o disposizioni di legge, verrà applicata la sanzione amministrativa di € 200,00. E’ quanto si legge nell’ordinanza firmata oggi nella parte che disciplina l’accesso agli animali domestici.

Infine nell’ordinanza vengono ricordate le regole e i divieti da rispettare per tutti i visitatori della piazza: “Inoltre sempre con riferimento al Regolamento di Polizia Amministrativa e di Sicurezza urbana, che nel giardino di Piazza Torlonia ed in tutte le aree verdi della città, è vietato, tra l’altro: 

gettare sassi, rifiuti ed altro nella fontana monumentale

manomettere e danneggiare con colpa la vegetazione

utilizzare gli impianti o le attrezzature destinate al gioco dei bambini, da parte di chi abbia superato il limite dei dodici anni di età;

insudiciare e/o sporcare gli arredi e le aree, anche abbandonando rifiuti di qualunque genere, compresi i mozziconi di sigarette e le gomme da masticare”. L’ordinanza è stata trasmessa al Comando di Polizia Locale, agli organi di pubblica sicurezza nonché delle Guardie Ecozoofile.

ordinanza piazza torlonia_201810121646dapubblicare (1)

Continua a leggere

In Evidenza

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com