Abruzzo

Revisori e mille emendamenti, è bufera sul bilancio

Un miliardo di euro dalla dubbia esigibilità utilizzato per raggiungere il pareggio di bilancio, rendiconti 2013 e 2014 mancanti come altri documenti contabili, nonostante i solleciti, e un buco di 455 milioni di euro di debiti pregressi, sul quale «la Regione oggi non fa fronte con un adeguato piano di ammortamento». Sono alcuni dei rilievi contenuti nel parere sul bilancio di previsione 2015-2017, discussi nel consiglio regionale, da parte del collegio dei revisori dei conti Stefano Fraticelli, Ottaviana Giagnoli e Giuseppe Castelli. Non si tratta di una bocciatura perché i tre esperti esprimono un parere favorevole. La manovra prevista dalla maggioranza di centrosinistra pareggia le entrate e le uscite a 4,4 miliardi. La relazione dei revisori è stata più volte citata nell’accesa seduta del Consiglio in particolare dal capogruppo M5S Sara Marcozzi. Il consiglio regionale è andato avanti fino a tarda notte. Le minoranze hanno presentato oltre mille emendamenti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top