Politica

Restyling Montessori, Stirpe incalza Di Pangrazio sulla paternità del progetto

“Registriamo con rammarico la caduta di stile dell’amministrazione Di Pangrazio, che nel dare l’annuncio alla stampa dell’avvio dei lavori per la ristrutturazione dell’ex Scuola Montessori, dimentica di ringraziare uno dei principali artefici del progetto, l’ex assessore ai Lavori Pubblici Gabriele De Angelis, senza l’intervento del quale non sarebbe stato possibile destinare i fondi della Fondazione Carispaq alla riqualificazione del centro città.” A dichiararlo è il coordinatore del Gruppo consiliare Partecipazione Popolare, Sandro Stirpe, che aggiunge: “Dopo lo ‘scippo’ del progetto “Scuole Sicure” da parte del consigliere Mario Babbo, assistiamo ad un nuovo tentativo di vanificare il lavoro portato avanti da De Angelis nei suoi tre anni di amministrazione.

La ristrutturazione della Montessori – prosegue Stirpe – si inserisce nel piano di riqualificazione ed arredo urbano, insieme al completamento della fontana di piazza Risorgimento, e prevede un costo totale di 800.000 euro finanziato dalla Fondazione Carispaq. Il sindaco ha dunque dimenticato che tale progetto di restyling fu approvato nel 2013 e portato avanti dall’allora assessore De Angelis, promotore anche del concorso per idee del progetto fontana. Siamo molto soddisfati del risultato che abbiamo ottenuto per la città – conclude il coordinatore di PP – ma spiace constatare la scarsa onestà intellettuale e la facilità con cui Di Pangrazio liquidi tre anni di lavoro con una foto ed una stretta di mano a chi, di quel progetto, non ha saputo nulla fino a poche settimane fa.”

http://marsicanews.com/lex-montessori-diventa-polo-culturale-stanziati-370mila-euro-per-i-lavori/

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top