Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Italia

Renzi spinge ma è scontro col Cavaliere


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Nervi tesi tra Pd e Forza Italia sulle riforme. Matteo Renzi vuole chiudere la partita sulla legge elettorale e sulle riforme costituzionali prima dell’elezione del nuovo capo dello Stato anche a costo di rompere con Silvio Berlusconi. Galvanizzato per l’esplicito endorsement di Giorgio Napolitano in difesa del suo governo e delle riforme, il premier ha riunito i senatori Pd per dettare l’agenda. «Le riforme fanno fatte entro il 31 gennaio», spiega il capo del governo, convinto che affrontare la delicata questione della elezione del successore di Napolitano, senza aver chiuso la partita su Italicum e su Costituzione, sia troppo rischioso. All’assemblea dei senatori dunque il premier segretario ha chiesto di stringere i tempi per l’approvazione dell’Italicum al Senato per arrivare al via libera definitivo alla Camera. Anche a costo di portare la legge elettorale in aula senza l’ok della commissione Affari costituzionali dove la Lega ha presentato qualcosa come 20mila emendamenti per fare ostruzionismo. Ma questa volta Forza Italia punta i piedi. Il Cavaliere è molto irritato con Napolitano accusato dai forzisti di aver parlato nel saluto di fine anno alle alte cariche dello Stato come un capo partito e non come un presidente. Ed è inoltre preoccupato per il faccia a faccia di due ore tra Renzi e Romano Prodi e per il sentore di una nuova possibile diaspora di grillini che aprirebbe scenari nuovi anche in vista della elezione al Quirinale. Per questo decide di mettersi di traverso.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top