Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Italia

Renzi: “Non tratto con i sindacati sulla legge di stabilità”


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

«Se i sindacati vogliono trattare si facciano eleggere, ce ne sono già, si troverebbero a loro agio». Matteo Renzi replica duro a Susanna Camusso che ha definito surreale l’incontro con il governo perché «i ministri non avevano la delega a trattare». «Trattare cosa? La cosa veramente surreale è che il segretario della Cgil dica che in un incontro con il governo si debba trattare, il sindacato deve trattare con le aziende, se qualcuno pensa che per fare una legge dobbiamo chiedere il permesso al sindacato si sbaglia». Il giorno dopo la chiusura della Leopolda, nel Pd la minoranza non fa passi indietro e conferma che salvo modifiche non voterà il jobs act neanche se Renzi dovesse mettere la fiducia. «Il premier cerca sistematicamente un incidente per giustificare le elezioni anticipate», attacca Fassina. La scissione «molecolare», così la chiama l’ex viceministro di Letta, sarebbe già in atto. Renzi però non ci crede.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top