Cultura

Reliquia di S.Gabriele in elicottero da Teramo a L’Aquila con sorvolo sul Gran Sasso

Lunedì 4 luglio, presso la Cappella del Comando Regionale della Guardia di Finanza di L’Aquila, la reliquia di San Gabriele dell’Addolorata verrà onorata dai finanzieri del capoluogo. A sei ministri cristiani, inoltre, spetterà la dedicazione della Cappella. La reliquia del santo, passionista patrono della gioventù, dei chierici e degli studenti, verrà trasportata in elicottero, con sorvolo sul Gran Sasso, dal Santuario teramano intitolato al Santo al Comando Regionale della Guardia di Finanza di L’Aquila. Sarà oggetto di una cerimonia ufficiale religiosa, che verrà celebrata negli interni della Cappella della Caserma aquilana del Corpo. Sarà possibile seguire tutte le tappe della celebrazione liturgica di domani in diretta su LaQtv (canali del digitale terrestre 810 e 88) e, in contemporanea, sul sito web www.witel.tv.

I militari giungeranno ai piedi dell’altare della Cappella alle 10:30, orario in cui è previsto anche l’inizio della celebrazione della funzione, della diretta TV e WEB e l’arrivo a L’Aquila dell’Ordinario Militare per l’Italia, Sua Eccellenza reverendissima Monsignor Santo Marcianò, cappellano militare di tutte le Forze Armate italiane (Marina, Aeronautica, Esercito, Carabinieri e Guardia Di Finanza compresa). La reliquia, contenuta in una teca di vetro, verrà posizionata al di sotto della sacra ara della Cappella della Caserma ‘S.Ten. M.A.V.M. Tito Giorgi’ per la consacrazione primaria dell’altare. L’Ordinario Militare per l’Italia in persona, assieme al cappellano militare Don Claudio Recchiuti e unitamente alla volontà del Comandante regionale della Guardia di Finanza d’Abruzzo, il Generale di Brigata Flavio Aniello, ‘battezzerà’ la dedicazione della Cappella a San Gabriele.

Al termine della cerimonia liturgica verrà letta la Benedizione Apostolica impartita da Papa Francesco, valida per il rito sacro, e rivolta all’Ordinario Militare, al Generale Aniello, ai concelebranti, alle autorità militari intervenute e a tutti i loro familiari. San Gabriele è detto il Santo del sorriso: la scelta della vita religiosa, da parte di questo giovane uomo nativo di Assisi, fu assai radicale fin dall’inizio. Scrisse ai suoi congiunti: ‘La mia vita è una continua gioia. Non cambierei un quarto d’ora di questa vita.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top