Giudiziaria

Reintegrato a lavoro dopo l’accusa di assenteismo

Era stato arrestato dai carabinieri dopo una vicenda di assenteismo e dopo una controversia con i datori di lavoro. Un uomo di Avezzano, dipendente dell’Arssa, ha scontato nel giugno scorso gli arresti domiciliari, sia per aver timbrato il cartellino sul posto di lavoro per poi  tornarsene a casa, sia per non aver ottemperato ad un periodo di sospensione disposto dalla Regione, visto che continuava ad andare a lavoro pur non potendo.

Nelle ore scorse, dopo essere stato reintegrato dal giudice del tribunale di Avezzano Francesca Proietti nel personale del dipartimento dello sviluppo rurale in piazza Torlonia, l’uomo si è presentato sul posto di lavoro accompagnato dai suoi legali Carlo Ricci e Giovanni Fracassi.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top