Altri articoli

Regione, approvato rendiconto generale esercizio 2011

Approvato, dal consiglio regionale d’Abruzzo, il Rendiconto generale per l’esercizio 2011 che si è chiuso con un avanzo di gestione di poco superiore al miliardo e 100 milioni di euro. Via libera anche alle modifiche al Regolamento interno e alle modifiche alla norma che prevede misure di sostegno al comparto turistico. Quindi, sostituzione del Consigliere regionale Luigi De Fanis – ex assessore alla cultura indagato nell’inchiesta della Procura di Pescara su presunte irregolarità nell’erogazione dei fondi regionali per eventi culturali – con Raffaele Tenaglia, primo dei non eletti della lista PdL in provincia di Chieti.

All’interno della norma che prevede misure di sostegno al comparto turistico, inserito un emendamento che destina 5 milioni e 800mila euro alla ricapitalizzazione della Saga, la società che gestisce l’aeroporto d’Abruzzo. L’Assemblea ha poi approvato gli adeguamenti alla legge regionale sulla protezione dell’ambiente, decontaminazione, smaltimento e bonifica dall’amianto, così da renderla rispondente a quanto previsto dalla normativa statale. È stata inoltre modificata la disciplina dei proventi delle sanzioni in materia di sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro, che d’ora in avanti dovranno essere destinati al potenziamento delle attività di prevenzione.

Il Consiglio ha inoltre approvato una serie di risoluzioni: la prima per garantire ai pazienti affetti da malattie rare la fornitura periodica di farmaci e prestazioni; la seconda per chiedere un intervento sul Governo del Venezuela affinchè cessino le violente repressioni degli ultimi giorni; altre due a sostegno delle strutture riabilitative «San Domenico» di Avezzano e «La Dimora» di Teramo; l’ultima riguarda, infine, l’invito alla Giunta regionale di procedere al reperimento di un contributo di 500mila euro da destinare all’Arit.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top