Abruzzo

Regionali: tribunale Teramo, errore su conteggio voti

L’ufficio centrale della circoscrizione di Teramo per le elezioni regionali ha corretto i dati riguardanti i voti espressi per le liste Valore Abruzzo e Regione Facile, entrambe a sostegno dell’attuale presidente Luciano D’Alfonso: non 139 e 521 voti come verbalizzato in un primo momento a causa di un “errore materiale”, ma 2.196 e 8.268. Il nuovo verbale e’ stato redatto al termine della seduta della commissione che si e’ riunita ieri nel tribunale di Teramo e subito trasmesso alla Corte d’Appello de L’Aquila, ufficio centrale elettorale, dove sarebbe stata gia’ convocata una riunione per lunedi’. Per effetto dell’errore del conteggio dei voti potrebbe cambiare l’assegnazione dei seggi della neo maggioranza in Consiglio Regionale, dove siederanno 17 consiglieri a sostegno di Luciano D’Alfonso: la Corte d’Appello dell’Aquila aveva proclamato gli eletti lo scorso 11 giugno, assegnando 11 seggi al Partito Democratico, 2 ad Abruzzo Civico, 1 a Regione Facile, 1 a Centro Democratico, 1 a Sel e 1 a Idv.

“Le assegnazioni sono state fatte su dei dati risultati errati per stessa ammissione dell’ufficio dove si e’ verificato l’errore materiale – fa notare Alessio Monaco, candidato di Regione Facile che ieri ha sollecitato la riunione della commissione elettorale di Teramo dopo aver presentato un’istanza in qualita’ di diretto interessato – si tratta di un errato conteggio che ha condizionato i totali regionali e i successivi calcoli per l’assegnazione dei seggi all’interno della maggioranza che ora dovranno essere rifatti daccapo, suppongo e mi auguro visto che stiamo parlando di migliaia di voti”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top