Attualità

Referendum, alta affluenza e file per le tessere elettorali. I dati comune per comune/Aggiornato

Marsica –  Il dato nazionale ufficiale relativo all’affluenza alle 19, dunque quattro ore prima della chiusura delle operazioni di voto, segnala che il 57,24% degli aventi diritto al voto in Italia si è recato alle urne.

Sono stati 70 i referendum proposti dal 1946 a oggi: 66 abrogativi, 2 costituzionali e 2 consultivi. Il primo risale al 1974, quando gli italiani furono chiamati alle urne per esprimersi sul tema del divorzio; nello specifico, con il referendum si chiedeva ai cittadini se volessero abrogare la legge Fortuna-Baslini che aveva introdotto il divorzio: il “no” predominò con il 59,3% a fronte di un’affluenza dell’87%.

Altri due referendum proposti negli anni a seguire ebbero un’ampia affluenza e raggiunsero il quorum. È negli anni ’90 che si assistette a un vero profluvio di referendum abrogativi proposti, ben 32.

Per il 40,91% dei 66 quesiti abrogativi proposti nell’arco degli ultimi 70 anni non si è raggiunto il quorum. L’ultimo – che certo non si potrebbe definire non strategico o di scarso interesse generale – quello sulle “trivelle”. Per il referendum costituzionale non è richiesto il quorum, la quota minima, cioè il numero dei votanti non conta: anche se alle urne andassero in pochi, il referendum costituzionale sarebbe comunque valido.

Molto si è detto e piuttosto confusamente, a tratti, dello strumento principe della partecipazione democratica dei cittadini alla vita del Paese, soprattutto in questa cruciale occasione. Al netto delle difficoltà di comprensione delle modifiche proposte, lamentata da molti, malgrado la martellante campagna ‘pro’ – forse in alcuni casi troppo centrata sul pro per essere realmente informativa – e della “concentrazione” delle stesse in un unico quesito, il dato rilevante è l’alta affluenza alle urne che, qualunque sarà l’esito del referendum, è comunque tanto emblematico che non potrà essere ignorato. La provincia dell’Aquila, che alle 12 segnava un dato inferiore alla media nazionale, rimonta strepitosamente nelle ore seguenti. Ovunque nella Marsica l’affluenza ha sfiorato o superato il 50%. Lunghe file si sono registrate, in particolare ad Avezzano, anche negli uffici comunali preposti al rilascio dei duplicati della tessera elettorale (foto). Di seguito i dati, comune per comune, registrati alle ore 12, alle ore 19 e alla chiusura dei seggi.

AIELLI   17,50 56,24 68,22
AVEZZANO   16,20 58,62 70,07
BALSORANO   11,25 48,71 59,52
BISEGNA   19,32 49,27 56,03
CANISTRO   15,19 61,00 70,57
CAPISTRELLO   15,26 50,72 59,79
CAPPADOCIA   19,80 49,20 54,00
CARSOLI   18,17 56,83 68,08
CASTELLAFIUME   11,24 45,43 56,45
CELANO   14,71 55,63 67,43
CERCHIO   16,76 57,41 68,31
CIVITA D’ANTINO   17,70 50,06 63,61
CIVITELLA ROVETO   18,59 56,84 68,65
COLLARMELE   15,16 56,07 70,98
COLLELONGO   16,77 58,76 67,86
GIOIA DEI MARSI   14,64 55,33 64,40
LECCE NEI MARSI   15,55 56,18 64,49
LUCO DEI MARSI   13,07 55,71 67,56
MAGLIANO DE’ MARSI   18,06 57,81 71,52
MASSA D’ALBE   21,14 53,03 69,19
MORINO   15,66 51,92 61,93
OPI   14,00 58,26 68,34
ORICOLA   16,83 61,35 71,70
ORTONA DEI MARSI   17,33 53,06 58,35
ORTUCCHIO   18,52 61,09 70,76
OVINDOLI   18,32 57,25 64,59
PERETO   24,13 61,20 68,10
PESCASSEROLI   17,67 54,88 61,64
PESCINA   13,24 55,12 67,17
ROCCA DI BOTTE   24,44 57,87 65,24
SAN BENEDETTO DEI MARSI   15,79 58,76 71,55
SANTE MARIE   18,12 56,57 62,84
SAN VINCENZO VALLE ROVETO   15,48 52,35 60,54
SCURCOLA MARSICANA   17,77 59,15 70,20
TAGLIACOZZO   19,35 58,21 68,65
TRASACCO   15,20 57,87 65,77
VILLAVALLELONGA   13,70 50,98 63,10
Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top