Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Giudiziaria

Raggirano anziano per poi rubargli una collana d’oro, denunciati


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Hanno raggirato un anziano per poi derubarlo di una collana d’oro del valore di 5.000 euro: quattro persone sono state denunciate per furto aggravato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Avezzano. Il fatto è avvenuto il 30 giugno scorso; D.S.N., 23 anni della comunità Rom di Avezzano con precedenti per estorsione e furto aggravato, con la scusa di un incontro galante con una ragazza, ha attirato l’anziano in una casa disabitata ad uso dell’organizzazione, dove è stato poi consumato il furto della collana. Le indagini, condotte dalla Squadra Anticrimine, hanno consentito di identificare gli altri tre autori del furto: E.M.K. 20 anni marocchino, pregiudicato e residente a Luco dei Marsi, ed i coniugi A.C.M. e F.F., entrambi avezzanesi di 23 anni; quest’ultimo, avendo preso con sé la refurtiva per la successiva rivendita, è stato denunciato anche per ricettazione. Sono in corso le indagini al fine di accertare ulteriori ipotesi di reato.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top