Giudiziaria

Quando un ladro difetta in fantasia…

Trasforma la propria auto in un bazar di oggetti provenienti da furti perchè non sa come sistemarli altrove, ma viene scoperto, arrestato e condannato. Protagonista un 24enne che si è visto infliggere dal giudice del tribunale di Avezzano, Anna Carla Mastelli, una pena di un anno e 4 mesi di reclusione con l’accusa di ricettazione. I fatti risalgono al 2012 quando i carabinieri arrestarono il giovane e un complice mentre compivano un furto in un appartamento del capoluogo marsicano. Gli agenti perquisirono la sua auto e vi trovarono cosmetici, apparecchi elettronici per il massaggio del corpo e unguenti di ogni tipo: tutto materiale proveniente da un furto compiuto in un negozio della città. Per il furto nell’appartamento il giovane fu condannato qualche tempo addietro, mentre per l’accusa di ricettazione è stato condannato nell’udienza di oggi. Il complice è stato assolto. I due sono stati difesi dagli avvocati Antonio Pascale e Gianluca Presutti, mentre l’accusa in giudizio è stata rappresentata dal pubblico ministero Cesarina Stornelli.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top