Giudiziaria

Quando dottor Jekyll indossa i pantaloncini

Il paradosso della domenica. L’arbitro sospende l’incontro per minacce dopodiché in campo va in scena un terzo tempo nella massima armonia tra le due società amiche. Il tutto dopo la visita di tre pattuglie di carabinieri e una di polizia, sul posto per calmare gli animi e tranquillizzare l’arbitro impaurito. È accaduto nel girone B di Terza categoria aquilana nell’incontro tra Guido Liberati e Castronovo. Il fischietto oggetto di minacce è Matteo Corradi della sezione di Avezzano, non nuovo a contestazioni. La scintilla si accende al 21’ della ripresa, sul risultato di 0-1 in favore del Castronovo. Una decisione arbitrale non condivisa dagli ospiti surriscalda gli animi. La conclusione poi è a tarallucci e vino ma che pomeriggio…

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top