Politica

Pulcina, Gianfranco Gallese e Mario Babbo al vicesindaco Cipolloni: “Alla faccia tosta non c’è limite”

Avezzano. “Alla faccia tosta non c’è nessun limite”. Esordiscono così i consiglieri comunali del gruppo Per Avezzano Mario Babbo e Gianfranco Gallese in merito alle dichiarazioni rilasciate dal Vice-Sindaco pro-tempore Lino Cipolloni al Centro e pubblicate lo scorso 5 giugno circa gli alloggi del quartiere Pulcina. Nell’articolo l’amministratore dichiara testualmente “l’obiettivo dell’amministrazione è quello di risolvere un problema ultra ventennale agli abitanti della Pulcina con l’eliminazione di alcuni vincoli.”

“La verità è un’altra e le bugie hanno le gambe corte, anzi cortissime”, scrivono i Consiglieri di opposizione in una nota, “Tutte le problematiche inerenti la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà e l’eliminazione dei vincoli relativi al prezzo massimo di alienazione e del canone di locazione, sono state affrontate e risolte non adesso ma oltre un anno fa grazie al mai sufficientemente rimpianto assessore al patrimonio Luca Angelini che per oltre due anni ha lavorato incessantemente, in tandem con gli scriventi consiglieri e con i preposti uffici, alla risoluzione del trentennale problema che affliggeva gli oltre 1200 nuclei famigliari della Pulcina. Per agevolare ulteriormente i cittadini interessati Angelini insieme all’ottimo ex assessore all’urbanistica Antonio Di Fabio,coinvolse i notai di Avezzano che si dichiararono disponibili a rogitare a condizioni di assoluto favore, così come furono coinvolti gli amministratori dei condomini interessati che convocarono diverse assemblee a cui parteciparono i due assessori. Tutto questo lungo e complesso lavoro raggiunse la felice conclusione nella seduta di Consiglio Comunale del 31.03.2017 dove fu approvata con voto unanime la delibera n.18 avente ad oggetto”Aree Peep (L167/62) Cessione in diritto di proprietà ed eliminazione vincoli. Nuovi indirizzi operativi”. A conferma della veridicità dei fatti così ricostruiti, è sufficiente consultare la rassegna stampa della vostra autorevole Testata del 18 ottobre 2016 e del 31 marzo 2017. In conclusione avremmo preferito non dover intervenire, ma l’amore per la verità dei fatti e lo strano vezzo che ha il Vice-Sindaco Cipolloni di appropriarsi di meriti che non gli appartengono ci hanno convinto a scrivere queste brevi note”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top