Abruzzo

Protezione Civile: tutte le novità regionali

Destinare risorse finanziarie, nell’ambito del Programma Operativo Regionale Abruzzo F.E.S.R. 2014-2020, per garantire il necessario supporto ai Comuni ai fini della predisposizione, aggiornamento, applicazione e diffusione dei piani comunali di Protezione civile. E’ una delle principali novità annunciate dall’assessore regionale alla Protezione civile, Mario Mazzocca, che lunedì 6 ottobre, alle 9.30, parteciperà all’Aquila all’evento di presentazione dell’Accademia di protezione civile.

Un appuntamento importante che vedrà anche la presenza del capo della Protezione civile, il prefetto Gabrielli, che nei giorni scorsi ha incontrato a Roma lo stesso Mazzocca per discutere le principali iniziative che la Regione Abruzzo intende assumere in questo campo. “Siamo disponibili -spiega Mazzocca – a favorire l’organizzazione di “Strutture comunali, ovvero la formazione di ‘Ambiti territoriali’ di protezione civile da determinare con appositi criteri e modalità, per consentire che i compiti specifici siano svolti, in luogo del singolo Comune, anche da Consorzi o Associazioni di Comuni in forza del principio associativo e cooperativo. Inoltre, stiamo lavorando alla predisposizione di Linee Guida per i piani intercomunali di protezione civile, con l’obiettivo di fornire un modello di intervento che assicuri una risposta maggiormente operativa in caso di emergenza e favorisca la messa in condivisione dei mezzi e delle risorse. Ad oggi possiamo affermare con soddisfazione che il 98% dei Comuni abruzzesi (su un totale di 305 comuni) è dotato di un Piano d’Emergenza, redatto in modo semplice e chiaro così da divenire rapidamente operativo in tutte le emergenze, in linea con le previsioni legislative statali e regionale. Crediamo che sia stata finalmente acquisita la consapevolezza che ‘fare protezione civile’ non significa solo affrontare in qualche modo e alla meno peggio un’emergenza. Significa organizzare ed erogare sul territorio, in modo costante e continuativo, un servizio di pubblica utilità. Un percorso che intendiamo proseguire con costanza e dedizione per tenere sempre alto il livello di attenzione alle delicate tematiche legate alla tutela del territorio”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top