Altri articoli

Prosegue l’indagine sul giro di droga nella Valle Roveto

Si indaga per ricostruire gli spostamenti di Teodoro Argentino, il 46enne arrestato per spaccio di droga. L’uomo, secondo quanto accertato dai carabinieri, tornava ogni settimana a Canistro.

Qui avrebbe organizzato anche festini a base di sostanze stupefacenti. L’operaio potrebbe avere avuto agganci in Valle Roveto. E su questo punto si concentrano gli accertamenti degli inquirenti. Sono state le mamme di alcuni giovani finiti nel giro a far scoprire quanto accadeva nella casa del 46enne. Le donne si sono rivolte all’amministrazione comunale e ai carabinieri. I militari della stazione di Capistrello, al comando del maresciallo Vincenzo Mella, hanno intercettato Argentino a bordo della sua auto, mentre percorreva la superstrada del Liri. I militari hanno perquisito l’uomo e la sua vettura, trovando circa 100 grammi di hascisc.

I carabinieri lo hanno accompagnato a Canistro per un’ispezione anche nella sua abitazione. All’interno hanno trovato un bilancino di precisione e numerosi utensili utilizzati per tagliare i panetti di droga. Su un tagliere in cucina c’erano ancora i coltelli sporchi di hascisc. In tutte le stanze sono stati ritrovati mozziconi di spinelli. L’uomo dovrebbe essere interrogato oggi o al massimo domani.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top