Attualità

Pronto soccorso Avezzano aderisce alla campagna sull’allergia al veleno


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ritorna rinnovata nelle iniziative al servizio dei cittadini, la campagna d’informazione “Punto nel Vivo”, patrocinata da FederAsma e Allergie Onlus–Federazione Italiana Pazienti (www.federasmaeallergie.org) e realizzata con il contributo incondizionato di ALK-Abellò (www.alk-abello.it). L’iniziativa, partita nella seconda metà di maggio e attiva fino a ottobre inoltrato, ha l’obiettivo di far conoscere agli italiani, regione per regione, l’esistenza e le caratteristiche delle reazioni allergiche da punture di imenotteri, oltre alle terapie con cui trattarle. Una famiglia che comprende oltre 100.000 specie d’insetti, tra i quali, i più noti e comuni sono, le api, le vespe e i calabroni. In Abruzzo hanno aderito 3 centri allergologici e i Pronto Soccorso afferenti, ad Avezzano, Chieti e Pescara. In queste strutture il pubblico, nel corso dell’estate, potrà trovare il materiale informativo della campagna.

“La nostra associazione – spiega Filippo Tesi, Presidente di FederAsma e Allergie Onlus – è da tempo impegnata nella sensibilizzazione della popolazione sui rischi delle allergie da veleno di api, vespe e calabroni. Si tratta infatti di un problema di grande attualità, che soprattutto nel corso della stagione estiva può colpire adulti, anziani e bambini, con esiti potenzialmente pericolosi. La campagna Punto nel Vivo, sostenuta dai principali esperti allergologi italiani, arriva in Emilia Romagna per coinvolgere i principali centri di allergologia e Pronto Soccorso della regione, con la distribuzione di materiale informativo, come poster e volantini. La nostra speranza è che grazie a questa iniziativa le persone non rischino di sottovalutare le reazioni delle punture e in caso di vere e proprie reazioni allergiche si possano rivolgere allo specialista allergologo”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top