Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cronaca e Giudiziaria

Procura reatina, altro interrogatorio per i familiari di Mariangela


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

I familiari di Mariangela Mancini, la ragazza di 33 anni reatina scomparsa lo scorso 12 maggio da Borgorose e ritrovata morta il giorno dopo nel bosco di Fonte San Paolo di Spedino, sono stati di nuovo ascoltati dalla pm Cristina Cambi. Gli inquirenti hanno interrogato di nuovo la mamma di Mariangela, il fratello, la sorella, la suocera, il fidanzato e il fratello di quest’ultimo. Insieme a diversi amici della donna, erano stati già tutti ascoltati dagli investigatori nella stazione dei carabinieri di Borgorose la sera del 13 maggio, a poche ore dal ritrovamento del corpo senza vita della giovane. Gli interrogatori del 19 maggio scorso sono scattati al termine di un vertice tra il capo della procura reatina, Giuseppe Saieva, la pm Cambi e gli investigatori dei carabinieri che indagano sulla morte di Mariangela. Al momento il fascicolo che ipotizza l’omicidio è ancora a carico di ignoti. Determinanti potrebbero essere gli esiti degli accertamenti medico-legali disposti dalla procura e quelli delegati al Ris dei carabinieri sugli indumenti indossati da Mariangela.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top