Politica

Proclamati gli eletti al Comune di Avezzano, quindici consiglieri per De Angelis/FOTO

Avezzano – Proclamazione degli eletti questa mattina al Comune di Avezzano. La commissione, che fa capo al Tribunale di Avezzano guidato dal presidente Eugenio Forgillo, ha proclamato, in un’affollata sala consiliare, gli eletti, assegnando i seggi secondo la linea della governabilità. Quindici seggi per De Angelis, a cui è stato attribuito il premio di maggioranza, 7 seggi per la Coalizione Di Pangrazio, un seggio a Casciere ed uno a Francesco Eligi.

Di seguito la composizione del nuovo Consiglio Comunale:

Maggioranza:

4 seggi  alla lista numero 4: Donato Aratari, Pierluigi Di Stefano, Chiara Colucci, Maria Antonietta Dominici

3 seggi alla lista numero 21: Iride Cosimati, Maurizio Gentile, Massimo Verrecchia

3 seggi alla lista numero 20: Giancarlo Cipollone, Vincenzo Ridolfi, Mariano Santomaggio

2 seggi alla lista numero 22: Annalisa Cipollone, Emilio Cipollone

2 seggi alla lista numero 18: Alessandro Pierleoni, Mauro Di Benedetto

1 seggio alla lista numero 19: Alberto Lamorgese

Minoranza:

1 seggio coalizione: Giovanni Di Pangrazio

1 seggio alla lista numero 10: Gabriele Tudico

1 seggio alla lista numero 5: Domenico Di Berardino

1 seggio alla lista numero 4: Mario Babbo

1 seggio Udc: Lino Cipolloni

1 seggio alla lista numero 6: Ferdinando Boccia

1 seggio alla lista numero 2: Cristian Carpineta

1 seggio M5S: Francesco Eligi

1 seggio Progetto Leonardo Casciere: Leonardo Casciere

“E’ stata una competizione incredibile – ha dichiarato il sindaco Gabriele De Angelis – e questa fascia oggi è indossata da me, ma anche da tutti quanti voi che mi avete sostenuto in questo progetto. Un progetto condiviso largamente dalla città di Avezzano che ci ha consentito di arrivare a questa vittoria.

Come ho avuto modo di dire già qualche tempo fa, i nostri avversari non esistono più, li abbiamo assorbiti e sono i nostri amici. Noi faremo di tutto per dare un segnale distintivo, finalizzato a rasserenare gli animi che di solito, dopo una campagna elettorale, si accendono oltre il limite”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top