Senza categoria

Primi successi per il Circolo Schermistico “I Marsi”, società marsicana di scherma

Primi risultati prestigiosi per la neonata associazione Circolo Schermistico ” I Marsi ” che, al Gran Premio Giovanissimi in quel di Pescara, ha fatto incetta di medaglie. Medaglia d’oro per Sofia Santucci nella categoria Bambine, medaglia d’argento per Lorenzo Notarantonio nella categoria Ragazzi e medaglia di bronzo con Maria Chiara Lanciani nella categoria Giovanissimi. Non nasconde la propria soddisfazione il Presidente Barbara De Zanet : La scherma è uno sport che tutti possono praticare, alti o bassi, lenti o veloci, perché esalta qualità fisiche ma, soprattutto, mentali”  – ha continuato –  “che con una parola potrei definire lo sport del fair play, in cui educazione e rispetto tra gli avversari esaltano quei valori pedagogici che ciascun genitore vorrebbe venissero insegnati ai propri figli “. A margine di queste parole, la società ha voluto presentarci meglio questa nuova realtà sportiva marsicana.

Salve Presidente, vuole parlarci del ” Circolo Schermistico I Marsi ” ? 

Siamo un gruppo di persone amanti dello sport che hanno sentito l’esigenza di riempire uno spazio vuoto che mai era stato riempito da altri sul nostro territorio. Avezzano e la Marsica offrono una variegata opportunità di praticare tantissime discipline sportive ed il nostro obiettivo è proprio questo: dare ai nostri figli ma a tutti gli appassionati, l’opportunità di divertirsi praticando il nobile sport della scherma.

In cosa consiste l’attività all’interno di una sala d’armi ? Come, e da chi, i vostri atleti vengono preparati per le competizioni nazionali ? 

Nella nostra sala d’armi si cura la preparazione atletica sotto la guida di istruttori altamente competenti e specializzati. Sara Compagno è la nostra preparatrice atletica, mentre Marco Pignotti è il nostro Maestro d’armi il cui nonno è stato campione olimpionico ad Amsterdam del 1928 e vice campione nei giochi di Los Angeles del 1932. Suo fratello invece è tutt’ora un atleta nel giro della nazionale di scherma nella specialità sciabola. Nelle sue vene scorrono sangue e scherma. Abbiamo allestito un staff di altissimo livello, ma per centrare gli obiettivi che ci siamo prefissati le nostre forze economiche non bastano. E’ necessario che aziende e partner, oltre agli appassionati, del nostro territorio supportino questo progetto per far decollare la scherma nell’intera Marsica.

La vostra società è specializzata nella sciabola e nella spada. Quali sono le principali differenze ? 

La sciabola è una disciplina particolarmente veloce ed istintiva. Lo schermidore può colpire il tronco, le braccia e la testa dell’avversario sia con la punta dell’arma, sia di taglio che di contro taglio. La spada al contrario richiede più riflessione anche perché lo schermidore deve difendere tutto il proprio corpo che costituisce il bersaglio da colpire. Inoltre, con la spada, si può essere colpiti solamente con la punta dell’arma.

Lascio a lei le ultime parole per chiudere l’intervista ed invitare i nostri lettori a venire a provare l’ebrezza della ” stoccata ” nella vostra sala d’armi. 

“Se la scherma ti prende non ti lascia più”, questo è lo slogan della nostra Federazione. Ed è quello che è successo ai nostri figli che per gioco hanno iniziato e che ora si ritrovano a difendere il nome della Marsica ed i colori della nostra società, Il Circolo della scherma “I Marsi”, in tutti i palazzetti d’Italia. E lo fanno con tanta gioia, passione e divertimento. A tal proposito mi corre l’obbligo di fare un grandissimo in bocca al lupo a Lorenzo Notarantonio, Maria Chiara Lanciani e Sofia Santucci che si sono qualificati per disputare i Campionati italiani Under 14 che si terranno a Riccione il 27, 28 e 29 aprile.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top