Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Abruzzo

Previsti investimenti per ridurre tragitto Abruzzo Roma


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Oltre 5 miliardi di euro, secondo le stime, verranno investiti dai responsabili politico-istituzionali dell’Abruzzo per ridurre di 15 minuti il tempo di percorrenza tra l’Aquila e Roma sull’A 24, e di altrettanti minuti la percorrenza tra Pescara e Roma sull’A 25. Investendo meno della metà sulla linea ferroviaria  Pescara-Roma  (basterebbero 2 miliardi di euro), si potrebbero ottenere effetti molto superiori  a quelli che si otterranno con l’investimento sulle due autostrade abruzzesi – afferma Federconsumatori Abruzzo. Il tempo necessario a percorrere l’intera relazione ferroviaria Pescara-Roma, potrebbe ridursi a poco più di due ore – prosegue la nota – Così, un investimento inferiore alla metà di quello necessario per realizzare le correzioni sulle due autostrade abruzzesi, porterebbe ad una riduzione doppia  del tempo di percorrenza, se investito in ambito ferroviario.

1 Comment

1 Comment

  1. daniele luciani

    25 maggio 2016 at 15:53

    Stiamo ancora aspettando i treni veloci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top