Politica

Presidio Unitario CGIL, CISL e UIL a sostegno degli esodati

Cgil, Cisl e Uil chiedono ancora una volta al Governo il rispetto della Legge 228 del 2012 che ha istituito un fondo a tutela dei lavoratori esodati. Una nutrita delegazione della Cisl AbruzzoMolise sarà presente domani, 15 settembre, al presidio unitario di fronte al Ministero dell’Economia e delle Finanze (via XX Settembre n. 97), per rivendicare una soluzione che risolva in modo definitivo e strutturale il problema degli esodati. “Abbiamo richiesto un incontro al Ministro Pier Carlo Padoan in coincidenza con lo svolgimento del presidio unitario, perché bisogna salvaguardare i lavoratori che sono stati penalizzati dall’aumento repentino dell’età pensionabile dopo la riforma del Governo Monti, – dichiara Maurizio Spina, Segretario della CISL AbruzzoMolise – la legge di Stabilità deve garantire le risorse per tutelare coloro che sono esodati”

“Domani saremo in Piazza per stare vicino a coloro che da anni vivono il dramma dell’essere ‘esodato’ –continua Spina – e per chiedere indietro le risorse finanziarie già destinate alle coperture finanziarie dei provvedimenti previsti con la settima salvaguardia il cui testo base unificato è stato adottato in Commissione Lavoro della Camera e potrebbe seguire un percorso privilegiato per l’approvazione in tempi stretti”. “E’ impensabile – conclude il Segretario della CISL AbruzzoMolise – che si faccia risparmio nonostante la legge istitutiva del Fondo esodati preveda espressamente che debbano essere destinati al Fondo stesso per il completamento delle salvaguardia”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top