Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Politica

Precarietà e riduzione stipendi: 2 dicembre sciopero delle lavoratrici Coopservice


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Mercoledì 2 dicembre si svolgerà lo sciopero delle lavoratrici della società Coopservice, che operano nelle attività di pulizia, ausiliarato e piccola manutenzione nelle scuole della provincia di L’Aquila. Lo sciopero, previsto il 23 novembre, era stato revocato dalla commissione di garanzia in quanto non era possibile scioperare prima della fine del mese. Pertanto, il sindacato ha fissato la data per il prossimo 2 dicembre, comunicando che quest’ultimo durerà circa due ore. I motivi dello sciopero, preceduto da altre manifestazioni nella provincia, sono l’estrema precarietà in cui sono costrette ad operare le lavoratrici ex Lsu e dei cosiddetti “appalti storici” che operano nelle scuole per i lavori di pulizia, vigilanza e di piccola manutenzione per il progetto “Scuole belle”.

Da marzo 2014 ad oggi le lavoratrici hanno avuto una riduzione reddituale di circa il 30%, nonostante un forte aumento dei carichi di lavoro e la diminuzione del 60% delle ore per poterlo svolgere. Nell’attuazione del progetto si sono incontrate molte difficoltà, imputabili all’apparato burocratico che agisce tra Ministero dell’Istruzione, Ufficio Scolastico Regionale e Scuole. Le lavoratrici si sono adattate ai disagi, agli spostamenti, gli anticipi di denaro per le trasferte, ai lavori edili sotto le intemperie, al lavoro nei giorni festivi ed in tutti i possibili orari, e questo con il risultato di avere un reddito inferiore ma anche esiti poco soddisfacenti nelle pulizie delle scuole e nei lavori di decoro.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top