Ambiente

Powercrop, un punto per i contrari

A Pescara la Conferenza dei Servizi ha bocciato l’inceneritore Powercrop perché ritenuto in contrasto sulla misura “md3” del Piano della qualità dell’aria. Contrasto che anche il Comitato Marsicano NO Powercrop ha evidenziato nelle sue memorie, depositate agli atti della Conferenza dei servizi, memorie nelle quali il comitato Marsicano, assieme a Legambiente Abruzzo, evidenzia molte altre criticità di tipo tecnico, ambientale, sanitario.
“Quello di oggi è un buon risultato – Dichiara Sefora Inzaghi a nome del Comitato marsicano NO Powercrop – non sappiamo cosa succederà da adesso in poi, ma siamo pronti ad andare avanti se necessario perché abbiamo valide argomentazioni a nostro favore, ma soprattutto perché finalmente la consapevolezza del territorio marsicano in merito a quest’opera sta crescendo, lo dimostra la grande partecipazione alla manifestazione di oggi a cui hanno preso parte i cittadini, gli agricoltori, associazioni e alcune istituzioni comunali. La voce della Marsica si è udita forte negli uffici dove si stava tenendo la conferenza dei servizi, è la voce di un territorio che non vuole subire progetti scellerati e fallimentari come questo. Ringraziamo di cuore chi ci ha supportato professionalmente od anche solo emotivamente. Ci auguriamo che quella di oggi sia la prima pagina di una nuova storia per il nostro territorio, in cui tutti gli attori coinvolti, cittadini, associazioni ambientaliste, categorie professionali agricole ed istituzioni inizino a cooperare e a lavorare insieme per costruire una vera “fabbrica”di sviluppo etico, sostenibile e socialmente utile, capace di creare vera occupazione. La Marsica ha molto da offrire: bellezza, cultura, ambiente, agricoltura, è ora di smetterla di fare gli interessi di chi non solo non conosce questo territorio, ma ha anche la presunzione di offenderlo dichiarando che in questa terra non ci sono prodotti di qualità. Signori la Marsica non è in vendita!”
Comitato Marsicano NO Powercrop

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top