Cultura

“Posto Occupato”: un gesto concreto a sostegno delle donne vittime di violenza

“È un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza. Ciascuna di quelle donne, prima che un marito, un ex, un amante, uno sconosciuto decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto a teatro, sul tram, a scuola, in metropolitana, nella società. Questo posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga. “Posto Occupato” è un’idea, un dolore, un pensiero, una reazione che ha cominciato a prendere forma man mano che i numeri crescevano e cresceva l’indignazione di fronte alla notizia dell’ennesima donna assassinata. Ciascuna di quelle donne, prima che qualcuno decidesse di porre fine alla sua vita, occupava un posto nella società. E noi quel posto vogliamo riservarlo a loro, affinché la quotidianità non lo sommerga, per simbolizzare un’assenza che avrebbe dovuto essere presenza se non ci fosse stato l’incrocio fatale con un uomo che ha manifestato la sua bestialità, ammantandola di un “amore” che altro non è che disprezzo.

Questa iniziativa è rivolta ai cittadini, alle istituzioni, alle associazioni e agli enti di ogni genere, che possono manifestare il loro sostegno con una semplice firma o in tutti i modi che riterranno opportuno. Nei giorni scorsi, ad Avezzano, hanno aderito all’iniziativa il centro estetico “Magia nelle mani” ed “Il Tempio” scuola di arti marziali, esponendo al pubblico il manifesto di “Posto Occupato” per dire basta alla violenza sulle donne.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top