Cronaca e Giudiziaria

Post-tragedia: sindacati, più controlli e prevenzione

“Il grave episodio accaduto a Tagliacozzo ripropone all’attenzione pubblica il dramma degli infortuni e dei morti sul lavoro. Cade in un momento in cui si registra una lieve diminuzione degli incidenti, soprattutto mortali: un dato tuttavia direttamente collegato alla contrazione dell’attivita’ lavorativa”. A sollecitare maggiore attenzione e piu’ controlli sui luoghi di lavoro sono i segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Umberto Trasatti, Paolo Sangermano e Michele Lombardo. “Molti degli infortuni”, dichiarano i sindacalisti, “non vengono denunciati o risultano velati sotto altre forme, in quanto riconducibili al mercato del lavoro nero o a rapporti irregolari. Alla luce di tutto cio’, risulta evidente la necessita’, da parte del nuovo governo regionale, di vigilare sull’applicazione delle norme in vigore e monitorare con piu’ attenzione il mercato del lavoro. Anche perche’ le azioni messe in campo finora dalla Regione purtroppo non sono state sufficienti a contrastare questo dramma sociale”. Per Cgil, Cisl e Uil provinciali “occorre dunque un maggiore impegno, che si traduce in un’azione congiunta, nella fase di prevenzione e assistenza alle imprese, soprattutto quelle che operano in settori a rischio, quali agricoltura ed edilizia”. I segretari provinciali esprimono infine “solidarieta’ e vicinanza alle famiglie delle vittime dell’esplosione di Tagliacozzo”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top